Reggio Calabria, Fenal-Sulpm convocano la delegazione trattante del comune

palazzo san giorgio (1)Richiesta del sindacato Fenal-Sulpm di incontro al segretario generale del Comune in quanto Presidente della Delegazione Trattante:

Questa Organizzazione Sindacale, in considerazione dell’esigenza prioritaria di concludere, prima possibile, le trattative relative al CCDI 2015, visto il pesante ritardo accumulato, per esclusiva responsabilità di Codesta Amministrazione, sollecita con la massima urgenza la convocazione della Delegazione Trattante. La convocazione del 28 luglio u.s. è andata deserta, in ragione del fatto che la Delegazione di Parte Pubblica, per motivi che non è dato conoscere, è giunta al tavolo delle trattative, un’ora e mezzo dopo l’orario dalla Stessa, stabilito alle ore 9.00.  Questa O.S., ha constatato, nella Delegazione di Parte Pubblica, una marcata propensione al rinvio, che non depone a favore dell’auspicata definizione della tornata contrattuale, al contrario questa O.S. e una parte della RSU  si  è  prodigata, con ogni mezzo possibile, per normalizzare le fasi negoziali ad esclusivo beneficio dei lavoratori. Alla luce di quanto evidenziato, si chiede di convocare la delegazione trattante con la massima sollecitudine, al fine di poter definire il contratto economico 2015 ed avviare le trattative del contratto 2016, previa costituzione del Fondo del salario accessorio. E’ opportuno evidenziare che ad oggi non si conosce ufficialmente l’effettivo fondo del salario accessorio 2015   presentato, ad   ogni riunione,  con somme e contenuti diversi. Si presume, vista” la puntualità e la precisione di Codesta Amministrazione”, che il fondo del 2016 sia   ancora in stato embrionale. La S.V.  è  responsabile  di questo ritardo  in quanto , oltre ad essere Presidente della Delegazione Trattante, è il Segretario Generale e quindi  responsabile dell’operato di tutti i  Dirigenti, con particolare riferimento al Dirigente che deve provvedere alla costituzione del fondo del salario accessorio  che per norma deve essere presentato entro il mese di febbraio dell’anno in corso.

IL COORDINATORE TERRITORIALE

Nicola Milella