Reggio Calabria, elezioni Città Metropolitana: la nota del segretario PD Antonio Malara

Il Segretario PD sezione Sbarre Antonio Malara ha inviato una nota relativa alle appena concluse elezioni per la città metropolitana

Elezioni Città Metropolitana (2)Con l’avvento della città metropolitana si apre una fase nuova per la politica reggina, in particolar modo nella zona della locride. Il sorprendente (per chi conosce poco la zona) risultato della lista “Uniti per unire – Locride Metropolitana” segna, infatti, uno storico risultato di coesione e adesione di un’area intera che esprime, anche giustamente, un disagio ed una distanza con la politica centrale reggina riuscendo ad inglobare in sé tutti gli schieramenti, indipendentemente dal colore politico, in favore delle esigenze ed i bisogni amministrativi e sociali del territorio. Gli oltre 9000 voti ponderati (senza Reggio) rappresentano, infatti, un fenomeno unico: mai la locride era riuscita a ragionare unita e a far fronte comune. Fenomeno che deve essere interpretato ed assimilato anche dal PD stesso e non deve essere trascurato o criticato. Le cose avvengono sempre per una ragione madre. In ambito locale reggino, chi festeggia la vittoria di Salvatore Fuda, a dispetto di Miki Maio, pensando ad una possibile spina nel fianco mancata, non ha realmente capito l’intento di chi ha creduto in questo progetto dimostrando distanze siderali dai territori.
L’obiettivo, infatti, non era quello di cercare gloria personale sfruttando il compagno di lista, ma quello di creare un vero riferimento per tutti gli amministratori della zona“. Queste le parole del Segretario PD sezione Sbarre Antonio Malara relativamente alle appena concluse elezioni per la città metropolitana.