Reggio Calabria, domenica sera gran finale per il Festival nazionale del cabaret “Facce da bronzi”

Facce da bronziIl festival nazionale del cabaret, “Facce da bronzi” arriva al gran finale e, questa mattina a Palazzo San Giorgio, sono proprio gli organizzatori Peppe Mazzacuva e Giuseppe Scorza (in arte “I non ti regoli”) a dare gli ultimi dettagli delle tappe conclusive che si svolgeranno domani 20 agosto sul Lungomare dei Mille di Melito Porto Salvo e il 21 agosto all’arena “Ciccio Franco” di Reggio Calabria. Il noto festival del cabaret giunto quest’anno alla IV edizione, è prodotto e ideato dall’associazione culturale arte e spettacolo “Calabria dietro le quinte”con il patrocinio del Consiglio regionale della Calabria, del Comune di Reggio Calabria, di Melito Porto Salvo, Palmi e Torino. Emozionati come se fosse la prima edizione, i promotori della kermesse Mazzacuva e Scorza che “a partire dal 2013, ha visto in questi anni, salire sul palco circa 100 comici di tutta Italia. Siamo molto soddisfatti – continua il presidente di Calabria dietro le quinte, Mazzacuva – per la grande partecipazione di comici emergenti e nazionali, che ci hanno seguito in lungo e largo per la Penisola. A Palmi abbiamo scelto 11 comici che ritroveremo il 20 agosto nella semifinale a Melito. Da questi 11 artisti saranno selezionati 5 che, insieme ai tre finalisti già decretati (Ciro Cavallo da Viareggio, Mauro Villata da Torino e i reggini Aldo al Quadrato (Aldo Zumbo e Aldo Di Giuseppe) si contenderanno il premio “Facce da Bronzi” all’arena dello Stretto. Anche in questa edizione, il festival  unisce spettacolo alla solidarietà sposando la campagna di sensibilizzazione dell’Unicef.  Gli ospiti per le due serate conclusive saranno  le gemelle Chiara e Martina Scarpari direttamente dal format “Ti Lascio una canzone” di mamma Rai che si esibiranno durante la semifinale a Melito Porto Salvo;  il noto comico di “Colorado” Carlo Belmondo Colorado e la giovane cantante reggina Meriam Jane per la finale di domenica sera. Come detto, il festival del cabaret sostiene i più bisognosi ed è proprio il presidente provinciale Unicef Pietro Marino e Isabella Palamara a parlare della campagna “Io come tu….” per ribadire il diritto alla non discriminazione dei bambini e degli adolescenti di origine straniera che vivono, studiano e crescono in Italia. “I non ti regoli – afferma il presidente Marino – sono sempre stati attenti e vicini all’Unicef e, per questo motivo, il prossimo anno li proporrò come testimonial ufficiali delle nostre iniziative”. Particolare soddisfazione è stata espressa dal consigliere comunale Nicola Paris delegato ai Grandi eventi che plaude “i sacrifici e la dedizione di due ragazzi reggini, Mazzacuva e Scorza, che hanno creduto in un grande progetto raggiungendo oggi un importante traguardo” e il consigliere Città Metropolitana Pierpaolo Zavettieri che rimarca “per il futuro la sua vicinanza ad iniziative di livello come il Festival del cabaret. E’ stato un esperimento importante che va premiato – continua Zavettieri -  e negli anni, il festival ha registrato risultati egregi a livello nazionale. Le istituzioni devono stare vicini ai giovani volenterosi che amano la loro città e si spendono per il territorio”. Sulla stessa lunghezza d’onda il responsabile Franco Arcidiaco che a nome del sindaco Falcomatà ricorda che “Facce da bronzi rientra  nell’estate reggina e mette in evidenza le belle sinergie artistiche che siamo riusciti a consolidare pur non avendo alcun budget.  Siamo noi che ringraziamo I Non ti regoli per lo spettacolo che donano alla città. Chissà, magari il prossimo anno si apriranno spiragli diversi e forse, sarà il Comune ad aiutare questi ragazzi”.