Reggio Calabria, Costantino (Pd): “procede speditamente l’iter per la riqualificazione delle scuole di Salice e Catona”

scuola“Procede speditamente l’iter di lavoro per la riapertura degli istituti scolastici di Catona e Salice. Nelle ultime settimane è stata data una forte accelerata alla procedura che consentirà in breve tempo di restituire ai cittadini residenti nella zona nord della Città i due importanti plessi scolastici. Per quanto riguarda la scuola di Salice, dopo la revoca del vecchio mandato di progetto, si è provveduto ad avviare la nuova procedura relativa alla progettazione definitiva. Contestualmente si procederà ad integrare le risorse economiche destinate alla ristrutturazione dell’immobile per poi proseguire con i lavori di riqualificazione e consolidamento. Per la scuola di Catona invece la Giunta comunale ha provveduto a deliberare una variante suppletiva dell’opera. Proprio giovedì sarà firmato l’atto aggiuntivo per consentire ai lavori di procedere speditamente a conclusione”, scrive in una nota Antonio Natale Costantino, segretario circolo Pd VIII Circoscrizione.

“Da questo punto di vista -prosegue- si registra dunque un rinnovato dinamismo da parte dell’amministrazione che risponde pienamente all’esigenza, sottolineata dal Sindaco Giuseppe Falcomatà, di rispondere prontamente ai bisogni della popolazione residente nell’area nord della Città. L’amministrazione dimostra di avere a cuore le esigenze dei cittadini, con i quali è stato inaugurato un percorso di dialogo continuo e costante, all’insegna dell’ascolto e della condivisione. Proprio su quest’ultimo aspetto il Partito Democratico ripone massima fiducia nei confronti dell’Amministrazione guidata dal Sindaco Falcomatà. Rispetto al passato si registra una netta inversione di tendenza nelle opportunità dedicate ai cittadini di partecipare alle scelte per il governo della città. Riteniamo siano proprio i cittadini a dover rappresentare i giusti anticorpi contro le degenerazioni e il malaffare, a difesa della democrazia. La scelta del sindaco di voler condividere con la città il suo percorso amministrativo, attraverso molteplici momenti di ascolto e di condivisione, a partire dalle diverse assemblee pubbliche organizzate sul territorio, rappresenta una certa garanzia da questo punto di vista”, conclude.