Reggio Calabria, consegnate 125 nuove vetture alle Forze dell’Ordine [FOTO e VIDEO]

Nell’ambito del Programma straordinario per la Giustizia in Calabria, la Prefettura di Reggio Calabria ha donato 125 nuovi veicoli che sono stati consegnati questa mattina alle forze dell’ordine

Consegna auto Polizia di Stato Castello Aragonese35La Prefettura di Reggio Calabria ha consegnato questa mattina nella splendida cornice del Castello Aragonese 125 nuovi veicoli alle Forze dell’Ordine. La consegna si è inserita come appuntamento imprescindibile all’interno del Memorial Day dedicato al Prefetto Luigi De Sena, fondamentale figura nella lotta alla criminalità organizzata, scomparso lo scorso anno. Presenti alla cerimonia di consegna le massime autorità locali, dal sindaco Giuseppe Falcomatà al Sottosegretario Marco Minniti e quanti sono intervenuti alla conferenza stampa conclusasi pochi minuti prima a Palazzo San Giorgio.

I 125 nuovi veicoli sono stati così destinati:

  • 51 auto alla Polizia di Stato: 17 a Catanzaro, 1 a Cosenza, 6 a Crotone e 27 a Reggio Calabria;
  • 5 auto ai Carabinieri: 3 a Crotone e 2 a Reggio Calabria;
  • 36 auto alla Guardia di Finanza: 25 a Catanzaro, 8 a Cosenza, 2 a Crotone e 1 a Vibo Valentia;
  • 25 auto al Corpo Forestale dello Stato: 7 a Catanzaro, 4 a Cosenza, 2 a Crotone, 2 a Vibo Valentia e 10 a Reggio Calabria;
  • 5 auto agli uffici giudiziari di Catanzaro;
  • 2 auto all’Amministrazione penitenziaria di Catanzaro;
  • 1 auto alla Capitaneria di Porto di Vibo Valentia

La donazione fa parte del Programma Straordinario per la Giustizia in Calabria, intervento previsto nell’ambito del Piano di Azione Coesione affidato al Prefetto di Reggio Calabria in collaborazione con le Prefetture, le Forze dell’Ordine e gli Uffici Giudiziari della Regione. Il progetto ha un valore complessivo di 10 milioni di euro destinati a: la realizzazione di presidii per le forze di Polizia in beni immobili confiscati alla criminalità; l’assegnazione di nuovi automezzi alle forze di Polizia e agli uffici Giudiziari; il potenziamento dei servizi tecnologici e strumentali a fini investigativi destinati alle forze di polizia e degli uffici giudiziari. Inoltre, sono state acquistate apparecchiature tecnologiche e investigative, prodotti e servizi per l’informatica e le telecomunicazioni.