Reggina, è fatta per Momentè e Bangu: ecco i colpi per mister Zeman. Domenica al Granillo l’esordio ufficiale

Reggina, il punto sul mercato: presi Momentè e Bangu, domenica l’esordio ufficiale in Coppa Italia al Granillo contro la Paganese

acquisti reggina momentè e BanguArrivano due colpi importanti per la Reggina di mister Zeman: dopo la trattativa con Botta, sfumato in extremis (probabilmente giocherà nel Melfi) e quella con la Lazio per Lombardi (non è ancora detta l’ultima parola, ma il forte esterno sembra più vicino alla Sambenedettese che agli amaranto), la società ha piazzato nelle ultime ore due colpi importanti, già perfezionati: si tratta dell’attaccante Matteo Momentè e del centrocampista Luzayadio Bangu. Entrambi i calciatori sono attesi in riva allo Stretto per aggregarsi con il resto della squadra forse già oggi pomeriggio, o al massimo nella giornata di domani. Andiamo a scoprire chi sono.

Reggina: preso Matteo Momentè

Matteo MomentèMatteo Momentè, esperto attaccante di 29 anni nato a Jesolo, l’anno scorso ha giocato in Lega Pro nel girone d’andata al Mantova (13 presenze, 2 gol e un assist) e nel girone di ritorno al Bassano (10 presenze, 2 gol e 2 assist). Due anni fa, sempre in Lega Pro, ha vestito la maglia dell’Albinoleffe realizzando ben 15 reti in 34 partite. In carriera ha giocato nel Venezia, nel Varese, nella Cremonese, nell’Albinoleffe, poi lo scorso anno al Mantova e al Bassano. E’ la prima volta che scende a giocare in una squadra del Sud. Può vantare 115 presenze e 32 reti complessive in Lega Pro, 39 presenze e 8 reti in serie B. Da giovane, tra 2005 e 2006, era uno dei più grandi prospetti del calcio italiano: con l’Inter ha esordito in partite ufficiali in Champions League (Inter-Glasgow Rangers 1-1 del 6 dicembre 2005) e in Coppa Italia (Inter-Parma 0-1 del 30 novembre 2005 e Inter-Lazio 1-0 del 2 febbraio 2006), e sempre in quegli anni realizzava 5 reti nelle 9 partite ufficiali in cui ha vestito la maglia dell’Italia Under 19. Ma sono passati più di dieci anni, poi non è riuscito ad esplodere ad alti livelli rimanendo comunque protagonista nelle categorie inferiori. E’ un ottimo punto di riferimento per il reparto offensivo in Lega Pro. Sarà lui la prima punta nel 4-3-3 di mister Zeman.

Reggina, preso Luzayadio Bangu

Luzayadio BanguLuzayadio Bangu è un talentuoso centrocampista che arriva in prestito dalla Fiorentina. E’ nato a Kinshasa, la capitale della Repubblica Democratica del Congo, e compirà 19 anni il 10 ottobre. Con la maglia della Reggina farà il suo esordio tra i professionisti: con la Fiorentina, infatti, ha già giocato 122 partite ufficiali, ma sempre nel campionato Primavera (con 44 gol e 15 assist). E’ arrivato a Firenze da giovanissimo, è un centrocampista centrale che fisicamente ricorda molto Yves Simon Pambou, protagonista con la Reggina in serie B nel 2014 (20 presenze con la maglia amaranto) e adesso da due anni al Dunajská Streda, nella serie A slovacca. Bangu potrebbe essere il mediano-regista della squadra di Zeman, che però ovviamente dovrà ancora valutarlo appena arriverà in gruppo.

Domenica al Granillo l’esordio ufficiale in Coppa Italia con la Paganese: ecco come giocherà Zeman

Reggina PaganeseMancano soltanto tre giorni all’esordio ufficiale, in Coppa Italia di Lega Pro, domenica 21 agosto al Granillo contro la Paganese. Difficile, praticamente impossibile, che Momentè e Bangu possano essere già convocati per un incontro così ravvicinato, non avendo ancora preso parte a nessun allenamento con il gruppo. La formazione sarà estremamente rimaneggiata rispetto a quella che esordirà a Fondi in campionato domenica prossima, il 28 agosto. Come possiamo osservare nell’immagine accanto, non ci sono dubbi sul modulo (4-3-3). In difesa con ogni probabilità avremo Cane sulla corsia destra, De Bode e Kosnic al centro e Porcino sulla fascia sinistra. C’è un piccolo ballottaggio tra De Bode e Gianola al centro della difesa al fianco del serbo Kosnic, mentre il giovane Ameth Lo arrivato in prestito dal Milan non ha – per adesso – convinto mister Zeman. Resta in panchina anche Maesano, che comunque rappresenta una valida alternativa per la fascia destra qualora Cane dovesse giocare sulla fascia sinistra al posto di Porcino.

Scelte obbligate a centrocampo con Roselli centrale, Forgione a destra e De Francesco a sinistra. In modo particolare De Francesco ha impressionato durante la preparazione, il centrocampista ex L’Aquila sarà uno dei pilastri della squadra in campionato mentre sugli altri due tasselli del settore nevralgico del campo bisognerà intervenire sul mercato (abbiamo già detto di Bangu che potrebbe diventare il titolare al posto di Roselli). Tra gli obiettivi più caldi per il centrocampo c’è sempre Manuel Giandonato.

tripicchioIn attacco giocheranno Oggiano e Tripicchio (nella foto a destra) sugli esterni intorno a Bianchimano, il giovane arrivato in prestito dal Milan che è comunque destinato a partire come riserva di Momentè in vista del campionato. Per lui una chance importante per mettersi in mostra, così come anche per i due esterni che devono provare a convincere tutti proprio mentre la società sta lavorando per fornire al mister elementi più esperti per il reparto offensivo.

Intanto al Granillo continua la campagna abbonamenti (iniziata ieri) con lunghe code per sottoscrivere la tessera. Già diverse centinaia di abbonati in poche ore.