Pubblicati cinque bandi di gara per affidamento in concessione di quattro servizi di ristoro e uno di rifornimento carburanti in Calabria e in Sicilia

anasSono stati pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale di oggi, venerdì 12 agosto 2016, cinque bandi di gara per l’affidamento in concessione per dodici anni – con procedura ristretta da aggiudicarsi con criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa – di quattro servizi di ristoro e uno di rifornimento carburanti. Fra le aree di ristoro, tre lotti riguardano la Calabria lungo l’autostrada 3 “Salerno Reggio Calabria” e uno la Sicilia sull’autostrada 19 “Palermo Catania”, dove è stato indetto anche un quinto bando di gara per la concessione di un servizio di rifornimento di carburante.

Nello specifico la procedura ristretta sull’autostrada 3 “Salerno Reggio Calabria” è stata suddivisa in tre lotti: la prima riguardante le aree di servizio di Rosarno ovest al km. 389+400, Rogliano ovest al km. 274+653, Rogliano est al km. 274+653; la seconda riguardante Frascineto est al km. 192+170, Frascineto ovest al km. 192+170, Tarsia est al km. 226+019; la terza Cosenza est al km. 254+442, Lamezia Terme est al km. 317+352, Tarsia ovest al km. 226+019, tutte site fra le province di Cosenza e Catanzaro. In Sicilia invece l’affidamento del servizio di ristoro dell’autostrada A19 “Palermo-Catania” riguarda solamente l’area di servizio Caracoli sud al km. 29+465, in provincia di Palermo.

Per tutti questi quattro bandi si richiede l’abilitazione all’esercizio dell’attività, inclusi i requisiti relativi all’iscrizione all’albo professionale o al registro commerciale, l’iscrizione alla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura, indicando in particolare per quale attività è iscritta l’impresa, l’elencazione dei direttori tecnici in carica, di essere esercente per tutto il triennio di riferimento (2013-2014-2015) di almeno quattro punti di ristoro sotto un unico marchio, di aver realizzato un fatturato complessivo medio annuo (IVA esclusa) negli ultimi tre anni (2013-2014-2015) non inferiore a € 2.000.000. Il numero di “punti di ristoro” a cui riferirsi ai fini del soddisfacimento del requisito, da indicarsi nella dichiarazione sostitutiva, deve essere esattamente equivalente – quindi né inferiore né superiore – a quello richiesto.

Per aggiudicarsi invece il quinto bando relativo l’area di servizio di rifornimento carburanti sulla A19 “Palermo-Catania”, sempre a Caracoli in direzione sud al km. 29+465, è necessario per i concorrenti, oltre all’abilitazione all’esercizio dell’attività professionale, l’iscrizione alla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura, l’elencazione dei direttori tecnici in carica, anche essere stati titolari per tutto il triennio di riferimento (2013-2014-2015), in Italia e/o all’estero, di cinque concessioni e/o autorizzazioni relative ad impianti di distribuzione carburante su strade e/o autostrade, di contratti pluriennali di fornitura di carburante o essere provvisti di sistemi di approvvigionamento con stoccaggio. È consentita la partecipazione di soggetti temporaneamente raggruppati in RTI o in Consorzio.