Pesca del pesce spada nello Stretto di Messina (e non solo): consigli utili per l’acquisto [FOTO e VIDEO]

Caccia al pesce spada, i consigli utili per i periodi

pesce spadaPer colpa della cattura indiscriminata e delle tecniche invasive lontane anni luce della “caccia” al pesce spada tipica dello Stretto di Messina, lo stock nel Mediterraneo è in declino. In una lingua che va tra il greco antico e forse l’arabo, il dialetto dei pescatori, i “cacciatori” si scambiavano tra terra e mare le indicazioni durante la caccia di questa specie.

Lo stadio dello stock della pesca del pesce spada nel Mediterraneo è allarmante, i livelli di abbondanza di questa specie sono in declino, il 70% circa in meno rispetto agli anni ’80 in cui si aveva il picco della cattura. Questo declino è dovuto alla cattura di esemplari troppo giovani e ai metodi di pesca troppo invasivi.

pescespada

A Scilla, nel reggino, la caccia del pesce spada ha mantenuto intatto il suo carattere artigianale a bordo delle passerelle, non vengono utilizzate le spadare. Il pesce spada passa nello Stretto nel mese di maggio e solitamente passano due esemplari in coppia, maschio e femmina, risalendo dal profondo del mare e corteggiandosi fuori dall’acqua creando dei giochi molto simili a quelli dei delfini: l’avvistamento degli animali è dovuto anche a questo gioco.

Alcune info importanti per l’acquisto di questo pesce: è molto importante fare attenzione all’acquisto di pesce spada troppo piccoli, è consigliabile acquistare tranci grandi così da capirne le reali dimensioni dell’animale. Un altro modo per contrastare la pesca eccessiva è quello di non acquistare pesce spada nei periodi che vanno tra ottobre e novembre e tra il 15 febbraio e fine marzo, periodi in cui è vietata la pesca di questa specie.

Il pesce spada tra pesca eccessiva e tradizione [VIDEO]