Oliverio ha sollecitato il Ministro Lorenzin sulla delicata vicenda dello sbarco dei minori stranieri non accompagnati

oliverio (6)Il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha partecipato alla riunione di oggi della Conferenza delle Regioni e Province autonome su una informativa riguardante i Soggetti aggregati, in materia di spesa sanitaria. Il Presidente della Regione Mario Oliverio, oltre al punto previsto all’ordine del giorno, raccogliendo anche le sollecitazioni dei sindaci e degli stessi direttori generali delle Aziende Sanitarie, ha rappresentato al Ministro, nel quadro più complessivo degli sbarchi di immigrati, che vede la Calabria tra le regioni più coinvolte, anche la drammatica situazione che si è determinata nelle ultime settimane e che riguarda lo sbarco di  minori stranieri non accompagnati. Il Presidente Oliverio – informa una nota dell’Ufficio stampa della Giunta – ha espresso al Ministro tutta la sua preoccupazione su questo nuovo fenomeno che rappresenta una drammaticità e una complessità ulteriore rispetto al fenomeno più generale degli sbarchi. Le città portuali calabresi, prime fra tutte Reggio Calabria e Corigliano, ma anche Vibo Valentia e Crotone, negli ultimi sbarchi hanno visto la presenza di centinaia di minori stranieri non accompagnati, che tutt’ora sono ospitati in condizioni di emergenza. Minori che necessitano di procedimenti di identificazione complessi con più livelli istituzionali coinvolti, oltre ai necessari livelli di interventi adatti alla tenera età. Oliverio ha chiesto al Ministro un intervento straordinario per la parte che riguarda le attività di tutela della salute. Il Ministro Lorenzin ha riconosciuto il grande sforzo a cui sono sottoposte le città portuali calabresi e, sia pur dentro uno spazio di competenze interministeriali, ha garantito comunque l’impegno del suo Dicastero tramite la direzione generale della prevenzione.