Oliverio ha presieduto un incontro sulle gravi carenze sanitarie nell’area della sibaritide

incontro oliverio delegazione rossanoIl Presidente della Regione Mario Oliverio, accogliendo la richiesta del presidente del Consiglio comunale di Rossano Rosellina Madeo, ha presieduto un incontro al quale hanno partecipato anche il Consigliere regionale Giuseppe Graziano, il sindaco di Rossano Stefano Mascaro, i capigruppo consiliari del Comune, il Delegato del Presidente Oliverio per la sanità Franco Pacenza ed il Direttore generale dell’Asp di Cosenza Raffaele Mauro. La discussione – informa una nota dell’Ufficio stampa della Giunta – ha riguardato una ricognizione puntuale sulle gravi carenze che vive, da diversi anni, l’offerta sanitaria nell’area della sibaritide, a partire dall’ospedale spoke di Corigliano-Rossano. Si è discusso, inoltre, delle attività riguardanti la costruzione del nuovo ospedale della sibaritide e l’organizzazione della sanità sul territorio. Il Presidente Oliverio, prendendo la parola, ha condiviso le  preoccupazioni della delegazione rossanese, riconoscendo come in quell’area, negli anni, si siano concentrate delle scelte sbagliate che hanno fortemente indebolito la qualità e la quantità dell’offerta sanitaria. Il Presidente Oliverio, in premessa, ha chiesto, cosa condivisa dai presenti, di confrontarsi, congiuntamente, con la città di Corigliano per individuare un percorso comune, anche alla luce della straordinaria stagione che stanno vivendo le due città, in vista dell’obiettivo della loro fusione. Oliverio ha chiesto, inoltre, al Direttore Mauro una sintesi precisa sugli interventi da attivare a breve termine, primo fra tutti, il potenziamento del personale medico e professionale per il quale, tra l’altro, in parte, sono già avviate, da parte dell’Asp, le procedure concorsuali. Per quanto riguarda le attività relative alla costruzione del nuovo ospedale della sibaritide, Oliverio ha informato gli intervenuti del costante lavoro svolto in questi mesi che ha portato, prima alla sottoscrizione del protocollo di legalità, poi al contratto con il verificatore dei progetti ed infine alla verifica sul sito, sia delle interferenze con Snam e Enel, sia con Anas e con il Comune di Corigliano, per quanto riguarda la viabilità di supporto alla nuova struttura ospedaliera, il cui progetto esecutivo sarà presentato entro la fine di questo mese. Concludendo, si è concordato un nuovo approfondimento, dopo la pausa estiva, coinvolgendo anche la città di Corigliano per condividere un piano di interventi da attivare.