Oliverio alla riunione preparatoria della prossima seduta del CIPE

oliverio (6)Il Presidente della Regione Mario Oliverio ha, oggi, partecipato alla riunione preparatoria della seduta del CIPE convocata per il dieci agosto prossimo, nel corso della quale è stato assunto l’orientamento di avviare immediatamente i lavori del macrolotto n. 3 della ex ss “106” per il primo lotto dal Km o al Km 18 e di aggiornare a di rinviare ad una successiva riunione l’approfondimento delle prescrizioni e dei pareri relativi al lotto di completamento. Contestualmente, sono state definite le risorse complessive per un importo pari ad 1. 119,4 milioni di euro. A conclusione della riunione – informa una nota dell’Ufficio stampa della Giunta – il Presidente Oliverio ha dichiarato: “ Si chiude oggi una lunga storia di ritardi che hanno rischiato di mettere in discussione una grande opera pubblica importante, sia per il rafforzamento del sistema infrastrutturale e l’accessibilità verso la Calabria, sia per le ricadute in termini economici ed occupazionali. Questo risultato è il frutto di un lavoro meticoloso di presenza, monitoraggio, intervento nel merito della Giunta regionale e, contemporaneamente, il frutto di una credibilità che ha permesso il superamento di dubbi e diffidenze che, in questi anni, si sono accumulati attorno al complesso e lungo iter burocratico. La Giunta ha agito in sintonia con le popolazioni direttamente interessate, sensibile alle associazioni che operano nel territorio e alle istanze delle organizzazioni sindacali ed imprenditoriali del comparto dell’edilizia, trovando una grande disponibilità e collaborazione nel Sottosegretario Luca Lotti, che è anche Presidente del CIPE, e nel Ministro Graziano Delrio il quale, a valle della recente riunione del Consiglio superiore dei LLPP ha accolto, tempestivamente, le sollecitazioni e le proposte della Giunta Regionale al fine di evitare ulteriori lungaggini, oltre che nelle loro strutture tecniche ed amministrative. Nei prossimi giorni mi farò promotore di tutte le iniziative necessarie, anche con la promozione di una tavolo operativo con Anas ed il Contraente generale, per avviare, relativamente al primo lotto, un adeguato monitoraggio ed acquisire un puntuale cronoprogramma delle attività oltre che per valutare tutte gli effetti dell’opera nei territori interessati anche nella fase di realizzazione dei lavori e, relativamente al lotto di completamento, per accelerare le procedure di rielaborazione del progetto definitivo entro tempi brevi consentendo un’unitaria realizzazione dell’intervento. Il risultato di oggi è un altro tassello di un percorso che vede impegnata la Giunta regionale per lo sblocco o l’avvio delle grandi opere pubbliche della Calabria”.