Notte bianca in Via Vittorio Emanuele di Cannitello, i residenti: “tanti disagi ma poca affluenza”

avviso“Residenti e non davvero scontenti per quello che è stata la “Notte Bianca” in Via Vittorio Emanuele ll a Cannitello, con ordinanza che imponeva il divieto di circolazione e di sosta dalle h 9 (dalle ore nove!!) del 19/08 fino alle 17,00 (escluso residenti, ma compresi i non residenti che comunque soggiornano) e dalle 17,00 fino alle h 7 (ore sette del mattino!) del 20/08, costringendo tutti, anche i più anziani, e i pochi turisti con casa vacanze in affitto, a dover prendere d’assalto le poche vie limitrofe per parcheggiare il mezzo privato, a loro volta limitando i parcheggi disponibili per i visitatori che hanno creato restringimenti e rallentamenti sulla Via Nazionale SS18 e generato i soliti parcheggi selvaggi senza tenere conto delle regole più basilari. Nonché costretti a limitare gli spostamenti personali”, affermano un gruppo di cittadini della zona. “Tutto ciò, ci si domanda, a cosa sia servito -proseguono- dato che poco dopo la mezzanotte, come si può vedere dalle foto a corredo, scattate intorno alle h 01-01:30 (ricordiamo di essere ad una notte bianca che dura fino alle 7 del mattino!), non vi era un’anima viva nel tratto Via Fontana Vecchia-Via Torrente Lupo della Via Vittorio Emanuele ll, tranne la presenza di una pattuglia della Polizia Locale, nonché non era presente nessun intrattenimento né attività che potesse giustificare il “coprifuoco” del tratto ove sono presenti soltanto abitazioni private (perlopiù proprietà di persone anziane) con annessi passi carrabili e i pochi parcheggi legittimi a disposizione. Tra l’altro è bene ricordare che l’anno scorso questo tratto non era interessato da alcun divieto. Singolare il fatto che solitamente le notti bianche iniziano alle h 0.00 ed invece in questa occasione poco dopo la mezzanotte addirittura vari espositori nella zona clou dell’evento, sul lungomare, cominciavano a chiudere ed andare via, per vedere praticamente tutto terminato entro le h 3,00 , con poca gente presente già dalle ore 1.30 circa. Figurarsi se sia stato così necessario paralizzare una via residenziale esclusa dalle attività ludiche addirittura dalle h 9 del mattino fino alle 7 del mattino del giorno dopo, o forse qualcuno credeva di essere ad un importante evento di Milano Marittima? Diciamo che più di una Notte Bianca sia stata una gradevole serata con qualche scontento….”, concludono.