Messina, per l’Avis di S. Teresa di Riva una nuova autoemoteca con una pedana mobile per i diversamente abili

Stamattina, l’Associazione Sicilia Vera Onlus ha donato all’Avis di S. Teresa di Riva una nuova autoemoteca che grazie ad una pedana mobile, consentirà l’accesso anche ai diversamente abili

foto autoemotecaSi è svolta stamani  presso la sede Avis di S. Teresa di Riva, sita in via Santi Spadaro Vico 1,  la consegna ufficiale di un autoemoteca da parte dell’Associazione Sicilia Vera Onlus.

L’autoemoteca di ultima generazione rappresenta, per le sue caratteristiche,  un unicum non soltanto nel comprensorio jonico ma in tutta Italia.

Si tratta infatti del primo mezzo capace di consentire, grazie ad una pedana mobile, l’accesso anche ai diversamente abili.

Soddisfazione è stata espressa dal presidente della sezione Avis di S. Teresa di Riva Maurizio Crisafulli che si è detto particolarmente felice per quest’importante risultato che consentirà all’Avis di S. Teresa di Riva di operare in maniera capillare sul territorio.

Ad oggi infatti l’attività dell’Avis di S. Teresa di Riva è stata legata alla disponibilità dei mezzi in forza alla vicina sezione di Alì Terme non potendo contare su un proprio mezzo.

L’autoemoteca donata da Sicilia Vera Onlus rappresenta di fatto per l’Avis comunale un nuovo inizio.

“ Non potevamo non  riconoscere e premiare, ha invece affermato il Presidente di Sicilia Vera Onlus Salvatore Bucalo,  l’attività e lo sforzo che negli anni l’Avis di S. Teresa di Riva ha portato avanti nell’interesse di tutto il comprensorio.  Non abbiamo fatto una scelta campanilistica, ha evidenziato,  ma una scelta d’impegno. Oggi inizia un nuovo percorso che dimostra ancora una volta come la sinergia tra enti, istituzioni ed associazioni può condurre a risultati concreti per tutta la comunità.”

Del progetto di un centro polifunzionale di servizi sanitari ha invece parlato nel proprio intervento il primo cittadino Cateno De Luca, anticipando l’idea progettuale al vaglio dell’amministrazione comunale che dovrebbe sorgere nei locali dell’ex Pretura.

“ Si tratta, ha spiegato De Luca, di un polo d’eccellenza che ad oggi non si trova in nessuna periferia e che noi vogliamo realizzare a S. Teresa nell’ottica di una politica del welfare in grado di dare risposte concrete alla comunità.”

Alla cerimonia hanno preso parte, oltre alle socie e soci Avis , il presidente dell’ Avis di Messina Francesco Previte , Debora Chillemi Presidente  Aism, Antonella Maimone Past President Fidapa.