Messina, l’assessore Ialacqua unisce la città contro il gioco d’azzardo

L’assessore Ialacqua organizza un incontro a Palazzo Zanca in vista della giornata nazionale contro il gioco d’azzardo

Dipendenza-da-giocoIn vista della giornata nazionale contro il gioco d’azzardo, prevista per il 13 settembre, il comune di Messina, su idea dell’assessore Daniele Ialacqua, promuove per lunedì 29 agosto alle ore 17:00 a Palazzo Zanca, un incontro che tratterà questa delicata tematica.
L’incontro assume notevole importanza per informare l’opinione pubblica e sensibilizzarla sulle gravi conseguenze sanitarie, economiche e sociali di questa vera e propria piaga sociale e inoltre, l’assessore Ialacqua vorrà anche focalizzare l’attenzione sulle iniziative utili a diminuire il problema in questione. Ad esempio, facendo uso della leva fiscale, o ancora, attraverso l’allontanamento e riduzione di sedi da gioco accanto luoghi sensibili come scuole o sedi d’incontro di giovani.
Se le statistiche riportano che nella zona di Catania, il gioco d’azzardo raggiunge vette altissime di dipendenza in giovani tra i 15 e i 20 anni di età, anche Messina non può e non deve essere immune da questo grave problema sociale.
Se si considera poi che la dipendenza da gioco d’azzardo, è paragonabile a quella della tossicodipendenza, si può ben capire come i rischi per tutte le persone affette da questo disturbo, siano notevolmente alti.
Ad oggi in Italia, per prevenzione e diagnosi sulla dipendenza dal gioco d’azzardo, esistono nei Sert (Servizi per le dipendenze patologiche delle ASL) delle equipe di psicologi, medici, infermieri, educatori e assistenti sociali specializzati proprio sulla cura di questa vera e propria malattia e, per fare riferimento ad altre figure di soccorso, ci si può anche affidare alle associazioni di volontariato di auto mutuo aiuto.