Messina: la situazione economica, finanziaria e patrimoniale del comune illustrata oggi a Palazzo Zanca

Oggi a Palazzo Zanca il sindaco Renato Accorinti e l’assessore al Bilancio Luca Eller Vainicher hanno affrontato le problematiche e le soluzioni relative all’attuale situazione economica di Messina

palazzo zancaNel corso di una conferenza stampa il sindaco, Renato Accorinti, e l’assessore al Bilancio, Luca Eller Vainicher, presente il ragioniere generale, Antonino Cama, hanno affrontato oggi a Palazzo Zanca le problematiche e le soluzioni relative al conto consuntivo 2015 e, più in generale, all’attuale situazione economica, finanziaria e patrimoniale del Comune di Messina.

Dei dettagli tecnici vi parlerà l’assessore Eller – ha dichiarato il sindaco Accorintima posso garantirvi che tutti i Comuni si trovano nella nostra stessa situazione economica e finanziaria. Con i debiti, nei bilanci, noi non facciamo giochi di prestigio; abbiamo invitato tutti a ridurre e contenere la spesa, aumentando allo stesso tempo le entrate. La nostra proposta sottoposta all’ANCI, col Comune di Messina capofila, è spalmare il piano di riequilibrio da 10 a 30 anni”.

Permettetemi l’accostamento al calcio – ha sottolineato Ellervi dico con certezza che noi siamo campioni d’Italia nel girone di ritorno. E’ vero che il bilancio di previsione è stato approvato lo scorso 26 maggio, dunque in ritardo, ma abbiamo esitato il conto consuntivo 2015 in brevissimo tempo. Aggiungo che la gestione ordinaria del Comune di Messina, come si evince dal conto consuntivo, è in pareggio; ciò significa che senza la montagna dei debiti del passato i conti dell’Ente sarebbero a posto. Nel 2015 siamo quindi usciti dalla deficitarietà strutturale. La spesa corrente è sotto controllo, ma purtroppo non è sufficiente perché emergono debiti fuori bilancio e quindi aumenta la massa debitoria e siamo costretti a sottrarre risorse da altri settori, riducendo i servizi. Sotto l’aspetto tecnico dobbiamo farci trovare pronti anche all’ipotesi del dissesto”.

Lo scorso mercoledì 3, non appena pervenuto a metà giornata il parere favorevole del Collegio dei Revisori dei Conti sul riaccertamento ordinario dei residui attivi e passivi, grazie al lavoro tecnico svolto dal segretario/direttore generale, Antonio Le Donne, dal ragioniere generale, Antonino Cama, e da tutti i responsabili che si sono resi disponibili in queste settimane, è stata immediatamente consegnata alla Giunta municipale la proposta di approvazione del Consuntivo 2015. Nella tarda serata l’organo di Governo locale ha esaminato gli atti ed ha approvato all’unanimità per quanto di propria competenza ciò che tecnicamente è stato proposto. Contemporaneamente, in stretta collaborazione e sinergia con il commissario straordinario, Antonio Garofalo, gli sono stati comunicati informalmente e/o formalmente tutti i passaggi della giornata e ciò non ha reso necessario il suo intervento con i poteri sostitutivi attribuitigli dalla legge.