Messina, il distretto socio-sanitario D28 aderisce al programma PON Metro

Pon Metro: il distretto socio-sanitario D28 di Messina aderisce al programma del PON METRO – Piano Operativo Nazionale Città Metropolitane

MESSINA_PORTOIl Distretto socio-sanitario D28, di cui Barcellona Pozzo di Gotto è comune capofila, nel corso di un incontro che si è tenuto stamattina presso questa sede municipale ha stabilito di aderire al PON METRO – Piano Operativo Nazionale Città Metropolitane.
I relativi progetti saranno approntati con la partecipazione, necessaria e indispensabile, del Terzo Settore. A tal fine nei prossimi giorni si terrà un incontro pubblico con tutte le Associazioni, le Cooperative Sociali, il Volontariato, in modo da avviare un percorso di co-progettazione di interventi di inclusione sociale destinati alle fasce deboli della popolazione, di promozione dell’imprenditoria giovanile e di inserimento lavorativo.
I progetti prevederanno anche azioni integrate di contrasto alla povertà abitativa e altri servizi cosiddetti “a bassa soglia” (mensa, distribuzione generi di prima necessità, etc.). Queste misure si aggiungono e potenziano le altre analoghe iniziative già previste autonomamente dal Comune di Barcellona Pozzo di Gotto: la mensa per i meno abbienti, la distribuzione di farmaci e i contributi per i cittadini affetti da patologie di particolare gravità. Nel corso del medesimo incontro si è anche preso atto delle “Linee guida per la predisposizione e attuazione dei progetti di presa in carico del sostegno per l’inclusione attiva” (SIA) diramate dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.
La misura prevede la concessione della “Carta SIA”, una carta di pagamento elettronica con la quale poter fare acquisti in tutti i supermercati, negozi, farmacie e parafarmacie abilitati al circuito Mastercard. Non appena l’INPS – soggetto attuatore – predisporrà la modulistica necessaria, verrà diffuso un avviso per invitare i cittadini in possesso dei requisiti previsti a presentare istanza di accesso. Il Ministero ha già stabilito che le istanze potranno essere presentate a decorrere dal 2 settembre 2016.