Messina, futuro incerto per 23 vigili urbani: Gioveni interroga le autorità

Futuro incerto per 23 vigili urbani concorsisti: il consigliere comunale di Messina Libero Gioveni interroga le autorità

Vigili UrbaniIl consigliere comunale di Messina Libero Gioveni ha interrogato il Sindaco del Comune di Messina Prof. Renato Accorinti, l’Assessore alla mobilità urbana Gaetano Cacciola, il Direttore Generale/Segretario Generale Dott. Antonio Le Donne e il Comandante della Polizia Municipale Gen. Calogero Ferlisi riguardo l’emergenza traffico: ”quale futuro per i 23 vigili urbani concorsisti? Sarà prorogata la loro graduatoria dalla quale attingere all’occorrenza?”. Scrive:

“Con la presente, il sottoscritto Libero Gioveni, nella qualità di consigliere comunale, in riferimento alla problematica in oggetto, fa presente quanto segue: Ciò a cui abbiamo assistito in queste ultime ore sul viale della Libertà, via Vittorio Emanuele e viale Boccetta in termini di traffico cittadino (certamente non improvviso di questi tempi trattandosi dell’annuale controesodo), non può non farci riflettere sulla necessità che queste delicate e particolari situazioni viarie debbano essere gestite in modo attento e soprattutto non improvvisato.
Lo scrivente è ben consapevole degli sforzi che il sig. Comandante della Polizia Municipale compie a fronte di un ridottissimo organico, così come è altresì consapevole che codesta Amministrazione abbia mantenuto fede agli impegni presi con l’assunzione temporanea dei 23 agenti concorsisti il cui ultimo contratto è scaduto il 4 agosto scorso e che non si è potuto rinnovare per i noti problemi della mancata approvazione del Bilancio.

Tuttavia, mi preme ricordare che la graduatoria dei complessivi 32 agenti scade il prossimo mese di dicembre, ragion per cui l’ipotesi di attingervi durante alcuni periodi “caldi” dell’anno in tema di viabilità ed emergenza traffico non si potrebbe certamente percorrere se non vi è da parte dell’Amministrazione un atto che ne proroghi la validità.
Non deve essere certamente il sottoscritto a ricordare le tante emergenze che durante l’anno e soprattutto dal prossimo settembre occorrerà affrontare (prima fra tutte la CHIUSURAPER 14 MESI DELLO SVINCOLO DI BOCCETTA IN ENTRATA verso Palermo), per non parlare poi, oltre che delle situazioni ordinarie, anche di quelle straordinarie (il presumibile avvio di altri grossi cantieri cittadini, con in pole position la strada di collegamento di via Don Blasco!).
Insomma, a fronte di simili scenari (quasi “apocalittici”), si ha il dovere di pensare, nonostante i noti vincoli normativi e di bilancio, a come rinforzare lo scarno Corpo dei vigili urbani. Pertanto, in virtù di quanto sopra esposto, il sottoscritto consigliere comunale, INTERROGA le SS.LL. in indirizzo, ognuno per la parte di propria competenza, al fine di conoscere: 1. se e come intendano perseguire la volontà politica e amministrativa di rimpinguare il Corpo della Polizia Municipale; 2. se intendano prorogare, con atto deliberativo di Giunta, l’ancora vigente graduatoria degli agenti concorsisti ormai prossima alla scadenza”.