Messina, al via la VI edizione di Naxoslegge

received_1458191034194953GenerAzioni. La storia siamo noi, è il titolo scelto per la VI edizione di Naxoslegge che, come di consueto, declinerà le diverse sezioni nel corso dell’intero mese di settembre (a partire da sabato 2), coinvolgendo associazioni, scuole, fondazioni e luoghi vari e mantenendo in Giardini Naxos il suo cuore propulsore. “Il tema centrale – spiega la direttrice artistica Fulvia Toscano -  intende aprire una finestra sulla necessità della memoria storica intesa, anche, come trasmissione di saperi e confronto tra generazioni. Non a caso quasi tutti gli incontri saranno gestiti  a più voci, con la presenza di giovani e giovanissimi interlocutori, alcuni provenienti  dalle fila della associazione partner Idee in movimento, altri reclutati tra gli studenti del liceo Caminiti, partner storico del festival, e di altre scuole presenti, oppure giovani giornalisti e scrittori che converseranno con i diversi ospiti”. Il festival, autoprodotto, grazie al sostegno di tante aziende private e cittadini, si articolerà nelle classiche sezioni Naxoslegge la Storia, Naxoslegge la Poesia, Naxoslegge la Legalità etc… e ospiterà importanti autori del panorama siciliano e nazionale. Due i laboratori di scrittura programmati: uno sulla scrittura epistolare, a cura di Marinella Fiume, il 14 settembre a Giardini Naxos, in collaborazione con la Biblioteca delle donne del liceo Caminiti,  che, in presenza della dirigente Carmela Maria Lipari, lancerà anche la I edizione del Concorso ” Da questo luogo, da questo tempo.  Lettere a…”, quest anno dedicato a Maria Occhipinti;  il secondo, I colori di Shiva, dal 16 al 18 settembre, a cura di Alberto Samona’, a Messina, in collaborazione con il Centro Mater Vitae, nell’ambito della sezione Ierofanie. Sulle tracce del Sacro.
> Tra gli ospiti che hanno confermato la loro partecipazione, ricordiamo e citiamo in ordine di presenza:  Paolo Patane’, Vera Greco, Giuseppe Leotta, Carmela Lipari, Valeria Brancato, Chiara Vigo, Marinella Fiume,  Paola Floramo, Maria Pia Luca’, Maria Enza Giannetto,  Mariangela Puglisi,  Simona Lo Jacono,Margherita Rimi, Pancrazia Marcuccio,  Francesca Monforte,  Ivano Luppino, Antonina Cacopardo, Maria Vita Cambria, Pippo Gurrieri, Arianna Attinasi,  Antonino Ioli,  Giacomo Caudo,Saro Abbate, Francesco Giubilei,  Andrea Giuseppe Cerra, Pietro Greco, Maurizio Cucchi, Antonio Di Mauro,  Gianluca Furnari, Sergio Palumbo, Giuseppe Ruggeri, Milena Romeo, Giuseppe Li Rosi, Francesco Pira e Antonia Cavo, Mauro Curcuruto,  Joe Vito Nuccio, Lelio Bonaccorso, Fabrizio Chillemi, Fabrizio Fonte, Nello Musumeci,  Aurelio Angelini, Vincenzo Piccioni, Giovanna Fiume, Lidia Tilotta, Gaetano Armao, Marcello Saja, Daniele Tranchida,   Giuseppe Parlato,  Maria Concetta Calabrese, Sebastiano Tusa, Fabio Granata, Ferdinando Raffaele, Carlo Ruta, Mario Zito, Teresa Sardella, Toni Romanelli, Rosaria Andolina, Daria Di Giovanni, Tonino Sano, Giuseppe Parlato, Luigi Chiara, Alberto De Luca Paolo Di Stefano, Aldo Gerbino, Aurelio Pes, Carmelo Panebianco, Pietro Cagni, Alfio Grasso, Maria Grazia Insinga, Alberto Samonà,Gabriella  Alfieri, Marilina Giaquinta,  Dora Marchese,  oltre a tutti i docenti, alunni ed ex alunni del Liceo Caminiti, che si susseguiranno negli incontri in programma tra luoghi, come l’Auditorium del liceo Caminiti, Palazzo Paladino, il Parco archeologico di Naxos, la terrazza del lido di Naxos e altre terrazze del lungomare Tysandros, la Feltrinelli point di Messina, la Fondazione Piccolo di Calanovella e la Fondazione Verga di Catania, il Monastero di Mandanici, nell’ ambito della rassegna Archetipi e territorio, coordinata da Pino Mento,il Castello San Marco di Calatabiano. Una nuova sezione dedicata allo Sport sarà inaugurata il 20 settembre, con la istituzione del premio Tysandros, alla cultura dello sport, intitolato a Tanino Brunetto. Confermate  le collaborazioni storiche con la Associazione l’Altra metà, con ACVA di Giardini Naxos- Taormina e Valle Alcantara, con Gruppo UNICEF di Giardini Naxos, con AGE di Giardini  Naxos e Lettori in erba, con la Rete  Latitudini, con Sabirfest di Messina,  la Feltrinelli point di Messina, il Centro di Poesia contemporanea di Catania, l istituto comprensivo di Giardini Naxos, Centro Studi Interferenze e Oltre la Linea di Messina, a cui si aggiungono nuove sinergie con il club Val di Noto delle Soroptmist, la Associazione Medici scrittori e l’ Ordine dei medici della provincia di Messina, con le case editrici Arianna e Edizioni di Storia e Scienze sociali, con il Liceo Maurolico di Messina, con il Marranzano world fest e la Associazione musicale etnea e Il Conservatorio Statale di Musica “A.Corelli”di Messina. Il festival si chiuderà il 2 ottobre a Motta Camastra (Me), con la giornata conclusiva della nuova sezione “Vox Populi”, realizzata in collaborazione con il Comune e dedicata alle tradizioni demo etno antropologiche. Tra gli ospiti che popoleranno il borgo alcanterino, in concomitanza con la  tradizionale festa della noce,  tra il 30 settembre e il 2 ottobre, ricordiamo: Ignazio  Buttitta, Arianna Attinasi,  Franz Riccobono,  Sergio Todesco, Mario Sarica, Biagio Guerrera, Mauro Geraci, Fortunato Sindoni, Mimmo Rando, Carlo Muratori, VitoTeti, Anna Mallamo, Mario Bolognari, gli scrittori del progetto Il borgo delle storie, Licia Cardillo,  Giorgio D’ Amato, Clelia Lombardo, Cristina Marra, Diversi gli editori presenti, dalla Sicilia e dalla Calabria, regione ospite. In programma anche laboratori con diversi professionisti, coordinati da Vincenza di Vita e Giusy Patanè, in collaborazione con Marranzano World Fest e Associazione musicale etnea ( info su fb naxoslegge e voxpopuli).