Isola di Capo Rizzuto (Kr): carenza idrica in tutto il territorio comunale

Tutto il territorio comunale di Isola di Capo Rizzuto è in piena crisi idrica

acquaSu richiesta del Dirigente Generale del Dipartimento Agricoltura della Regione Calabria, nella mattinata odierna, si è tenuto, presso questa Prefettura, un incontro, nell’ambito del quale è stata esaminata la problematica riguardante la crisi idrica nel territorio comunale di Isola di Capo Rizzuto. Oltre al Vice Sindaco di Isola di Capo Rizzuto (accompagnato dall’Assessore al ramo), Arma dei Carabinieri e Polizia Stradale, erano rappresentati il Dipartimento Agricoltura della Regione Calabria; “A2A”; ARSSAC, ente gestore della risorsa idrica; il Consorzio di Bonifica Ionio Crotonese; So.Ri.Cal.; Coldiretti Calabria (il Presidente Molinaro); il Comitato agricoltori del finocchio. Attesa la lamentata carenza idrica sul territorio in questione, la discussione generale è stata finalizzata a favorire il dialogo tra i vari Soggetti Istituzionali che hanno competenza sulla materia.

Presso Palazzo del Governo è stata, intanto, richiamata la massima attenzione affinchè sia assicurata una corretta erogazione della risorsa idrica e perché ogni Soggetto istituzionale competente per il tema in specie faccia la propria parte secondo le rispettive attribuzioni riconosciute dalla legge. Gli Enti hanno manifestato ampia disponibilità a realizzare azioni utili alla soluzione delle criticità, che possano scongiurare disagi della cittadinanza, agli agricoltori e ai turisti, nonchè individuare percorsi virtuosi per eliminarle o limitarle alla misura minima. In particolare, per l’immediato, è stata registrata la disponibilità della società A2A di valutare l’aumento della portata idrica e, in via correlata, quella della Regione Calabria ad ipotizzare forme d’indennizzo per la maggiore eventuale attività posta in essere. Si terrà, a cadenze regolari, un Tavolo Tecnico presso la Regione Calabria – affinchè non si ragioni più in termini di “emergenza” – cui parteciperanno tutti i Soggetti istituzionalmente competenti alla trattazione della problematica in esame: la prima riunione è stata concordemente fissata per il 19 agosto prossimo e, nell’ambito della medesima, ogni partecipante produrrà gli elementi di conoscenza e documentali a propria disposizione, utili alla migliore comprensione della vicenda.

Inoltre, la Regione Calabria sta lavorando per progetti che consentano la ristrutturazione della rete idrica, oggi assolutamente fatiscente e che, allo stato, registra una perdita considerevole di acqua della portata in condotta. Ancora, la convenzione attualmente vigente e relativa alla modalità e ai quantitativi della distribuzione dell’ acqua è risalente nel tempo: sul punto e stata parimenti evidenziata la piena disponibilità alla necessarie rimodulazioni del documento. I partecipanti hanno espresso plauso per l’occasione offerta dalla Prefettura, ritenuta rilevante per rinsaldare il dialogo istituzionale tra Enti, nella comune convinzione che soltanto da un confronto intenso e proficuo possa scaturire l’individuazione di una prospettiva di soluzione definitiva.