Estate a Roghudi tra cabaret e solidarietà

imageGrande successo per l’iniziativa all’insegna della solidarietà portata avanti dall’amministrazione comunale di Roghudi con la collaborazione della Pro-loco nella sera del 27 agosto.
L’iniziativa si è articolata in due momenti, il primo improntato sul tema del disagio giovanile della dispersione scolastica e della microcriminalità,.temi affrontati con i responsabili nazionali dell’anas (associazione nazionale azione sociale) e con il Garante regionale per i diritti dell’infanzia Antonio Marziale. In questa sede il sindaco di Roghudi Pierpaolo Zavettieri (anche nella veste di consigliere metropolitano, cogliendo l’occasione della presenza di molti dirigenti scolastici e di amministratori pubblici) ha manifestato l’intenzione di convocare per il mese di settembre un tavolo tecnico metropolitano per discutere e proporre iniziative concrete a sostegno del tempo pieno scolastico nella scuola dell’obbligo. L’idea è quella di creare una strategia comune ad amministratori pubblici, dirigenti scolastici, direzione scolastica regionale e soprattutto le famiglie del territorio per favorire il proliferare di scuole a tempo pieno come strumento di lotta alla microcriminalità ed al disagio giovanile. Si ricorda un dato su tutti: al nord la scuola a tempo pieno raggiunge la percentuale dell’80% a Reggio Calabria solamente il 6%.
La seconda parte della serata ha visto in scena l’artista Pippo Franco con la collaborazione di Miseferi e Battaglia. Lo spettacolo, costato alle casse comunali circa 2700 euro, è stato interamente devoluto ad Anas (associazione nazionale azione sociale) che in occasione del terremoto dei giorni scorsi ha già inviato oltre agli aiuti alimentari anche 36 medici dalla Calabria per le esigenze sanitarie. É stato inoltre accolto dal Sindaco Pierpaolo Zavettieri, direttamente sul palco, l’invito del Parroco di Roghudi/San Lorenzo a voler devolvere l’indennità di carica in favore delle popolazioni terremotate, al quale hanno già risposto favovorevolmente il Sindaco di Palizzi Walter Scerbo, il Sindaco di San Lorenzo Bernardo Russo ed il Sindaco di Roccaforte Mimmo Penna. A questo appello, aggiunge il Sindaco Zavettieri, sarebbe opportuna non solo l’adesione di tutti i sindaci dell’area grecanica ma di tutti gli eletti che percepiscono una indennità di carica anche più consistente rispetto a quella dei primi cittadini.