Domenica sera tra vino e stelle con il Planetario Pythagoras nel reggino

Planetario provinciale PythagorasSi concluderà Domenica 28 agosto, il laboratorio itinerante estivo organizzato dal Planetario Pythagoras, in collaborazione tra la Società Astronomica Italiana sez. Calabria, in sinergia con la Città Metropolitana, l’Ente Parco d’Aspromonte e il Gal – Area Grecanica, che ha visto protagonisti i comuni della provincia reggina nella diffusione della cultura scientifica e della conoscenza delle bellezze paesaggistiche del territorio. Alle ore 21.00 sul Lungomare di Bovalino, l’astrofisico Marco Romeo e l’astronomo Giovanni Palamara guideranno il pubblico alla scoperta di stelle e costellazioni e delle nostre tradizioni popolari legate all’astronomia. Saranno svelati i perché dei nomi delle stelle, i perché delle forme rintracciabili nel cielo, i legami che uniscono i più vari personaggi che popolano la sfera celeste alla nostra cultura. Seguirà l’osservazione guidata con gli strumenti. L’altro evento avrà luogo, invece, alle ore 18.30, presso l’azienda Vinicola Tramontana in contrada Mirto a Sambatello, che ha aderito al programma dell’estate Reggina entro cui l’iniziativa si inserisce. Non è casuale la scelta di concludere il programma all’interno di una azienda viti-vinicola. Il titolo del programma è, infatti: “La Scienza del vivere quotidiano tra la Gente d’Aspromonte”. La prof.ssa Angela Misiano, responsabile del Planetario, prima della degustazione offerta dall’azienda, intratterrà il pubblico presente con una relazione dal tema: “Le strade del vino tra miti e leggende”. Un excursus storico sulla nascita della vite e del vino e attraverso la lettura di alcuni versi delle “Opere e i giorni” di Esiodo si potranno ritrovare le radici di alcuni celebri vini calabresi ed i loro legame con il Cielo. Anche a Sambatello gli esperti del planetario, Carmelo Nucera e Rosario Borrello, guideranno il pubblico presente all’osservazione del Cielo ad occhio nudo e con gli strumenti.