Domato vasto incendio in Calabria

RogoNelle prime ore del pomeriggio un vasto incendio ha interessato la località Saltante di San Giovanni in Fiore, minacciando terreni agricoli, intricati boschi di latifoglie e diverse case di campagna e villette situate in questa zona verde alla periferia del centro silano. Sul posto è stato immediato l’intervento delle forze di polizia, con una pattuglia della Polizia Provinciale in servizio nel distaccamento locale, insieme a quella del Corpo Forestale dello Stato – CTA di Lorica. Forestali e poliziotti provinciali, arrivati tempestivamente, hanno effettuato una vasta ricognizione della zona per capire la gravità dell’evento, data anche la presenza di abitazioni non distanti dal luogo del rogo, attivandosi in ogni modo per scongiurare pericoli ben maggiori a quelli verificatesi. L’incendio è stato domato definitivamente intorno alle 19, grazie ad un autobotte e ad un modulo della Protezione Civile di Calabria Verde oltre alla presenza di un elicottero regionale che ha effettuato diversi lanci d’acqua, specie nelle zone più impervie e difficilmente accessibili agli operatori AIB. Il tutto col coordinamento del DOS presente a terra. Sono andati in fumo circa 2 ettari di vegetazione cespugliata mista a querceto e castagneto ma altre decine di ettari sono stati risparmiati alla distruzione, grazie al coordinato e impegnativo intervento sinergico di tutte le autorità intervenute. Fondamentale è stato l’ausilio degli operatori del Servizio Nazionale Vigilanza Ambientale – LIPU, che in questi giorni sono impegnati nel servizio di avvistamento e segnalazione incendi all’interno del Parco Nazionale della Sila. Sulle cause spetterà adesso agli inquirenti stabilire se siano di natura dolose o meno; di certo la zona è stato teatro più volte di incendi boschivi che spesso hanno seriamente minacciato boschi e case adiacenti. Altri roghi si sono verificati sul territorio della Sila, in particolare su Caporose e Petrone, quest’ultima zona ricadente nel perimetro del parco della Sila.