Concluso il corso di “Assaggiatori ONAV” organizzato dalla sezione di Reggio Calabria

onav diplomiSi è concluso il corso di “Assaggiatori ONAV” organizzato dalla sezione di Reggio Calabria. Il percorso iniziato lo scorso 16 aprile, tenutosi presso la location delle Cantine Criserà, ha avuto termine il 14 giugno per la parte formativa ed il 22 giugno con gli esami finali.  A seguire nei giorni scorsi la cerimonia conclusiva di consegna dei diplomi alla presenza del Direttivo di Reggio Calabria, composto dal Delegato Provinciale Carmelo Romeo, dal Direttore del Corso Francesco Moscato e dal Tesoriere Mimmo Chilà. Ospite d’eccezione per la consegna, il Direttore Nazionale ONAV Michele Alessandria. E’ anche il momento per fare un bilancio, soprattutto da parte di chi si è avvicinato per la prima volta verso  questo nuovo “mondo”. “Un giorno ricevi un messaggio da un amico, Franco Moscato, ed hai  la fortuna di essere invitato a partecipare al corso di “Assaggiatori ONAV” organizzato dalla sezione di Reggio Calabria con il risultato che l’esperienza si rivela entusiasmante. – sottolinea  il neo assaggiatore Onav Pietro Roberto Foti.

Ti piace così tanto che frequentionav festa tutte le lezioni, ascolti con interesse,  prendi addirittura appunti, la paura per gli esami, e ti sembra di essere tornato alunno. Poi, improvvisamente muori dalla voglia di esprimere ciò che hai imparato, sei pronto! Diventerai un assaggiatore ONAV!  Visiti la prima Azienda, le sue coltivazioni, la sua filiera produttiva. Non vedi l’ora di assistere ad una vendemmia, sentire l’odore dell’uva in vigna prima che diventi vino, raccoglierla rimanendo con le mani appiccicose per i suoi zuccheri e dopo la diraspatura affacciarsi ad un tino pieno di mosto e provare l’ebbrezza indotta  da quel fluido prezioso sognando il vino…  Poi arriva il giorno degli esami e come uno scolaretto sei emozionato e preoccupato.  Tutta l’ansia e la preoccupazione svanisce come d’incanto quando  hai il tuo compito alla portata della tua penna sfera che scrive come un treno Frecciarossa 1000. Quindi la degustazione dei vini campione, l’analisi visiva , i profumi che si esaltano,  fino ad arrivare al sapore che si stampa sulle papille gustative. Il voto, e sei un assaggiatore Onav.  Appuntamento agli assaggiatori al corso di secondo livello -  conclude Foti –  e buon ONAV a tutti”.