Cittanova (Rc), al via il 2 settembre il Villaggio Ecologico di Piana Eco Festival

Manifesto jpgL’ambiente, la sua tutela e valorizzazione, al centro della tre giorni del Villaggio Ecologico di Piana Eco Festival dal 2 al 4 settembre alla Villa comunale “Carlo Ruggiero” di Cittanova, in provincia di Reggio Calabria. Seconda edizione per il progetto promosso dall’Associazione culturale EcoPiana, che punta in primo luogo a informare, sensibilizzare, coinvolgere i singoli e le comunità sui temi relativi alla sostenibilità ambientale e per promuovere e diffondere una vera cultura ecologica. Il Festival – ideato dal giovane imprenditore Girolamo Guerrisi nel luglio 2015 e che vanta come presidente onorario l’illustre filosofo ed economista Serge Latouche – è incentrato sui tre fattori chiave Riusa/Riduci/Ricicla e intende porre l’attenzione sull’importanza del riciclo, della lotta allo spreco e della riduzione dei consumi. Presidi informativi ed espositivi, incontri-dibattiti, tavole rotonde, laboratori, varie attività rivolte alle diverse fasce d’età e un ricco cartellone culturale caratterizzeranno l’evento organizzato dall’Associazione culturale, guidata dalla presidente Carmela Guerrisi, con la collaborazione di diverse realtà associazionistiche e imprenditoriali del territorio.

L’evento rientra nel cartellone dell’estate cittanovese, si avvale del patrocinio del Comune di Cittanova e di altri importanti partner istituzionali, il Ministero dell’Ambiente, il Consiglio Regionale della Calabria, l’Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria, l’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte, l’Associazione dei Sindaci della Piana “Città degli Ulivi” e il Gal Batir. Una manifestazione ampia e partecipata, dunque, che sarà avviata con l’apertura del Villaggio Ecologico venerdì 2 settembre alle ore 16.00 e che si concluderà domenica 4 con lo spettacolo musicale della band Riciclato Circo Musicale alle ore 22.00. Tre le tavole rotonde, con il coinvolgimento di esperti, giornalisti e rappresentanti del mondo istituzionale e associazionistico, sulle tematiche: “Dalla montagna al mare: criticità ed emergenza ambientale in Calabria”; “Comunità capaci di futuro: valorizzare il territorio e le sue risorse”; “Buone pratiche, comuni a confronto”. Tante le attività laboratoriali per grandi e bambini con la collaborazione dei partner Legambiente Reggio Città Metropolitana, Auser Territoriale di Gioia Tauro e Verdidee Onlus, il workshop “Dalla carta al gioiello” con Marcella Stilo, artigiana e fondatrice del brand Cartalana Gioielli di Carta, il Laboratorio di Silvoterapia con la naturopata Adelaide Zaita e ancora presidi informati ed espositivi a cura di Slow Food Calabria, Solidal’è onlus e Anpana Gepa. In programma, anche un evento dedicato alla gastronomia, a cura dell’Istituto Nazionale Assaggiatori Pani (Inap). L’agronomo e direttore Inap, Walter Cricrì, terrà una Degustazione guidata di pani con il coinvolgimento dei panificatori del territorio. Per il cartellone culturale, spettacoli musicali, film e mostre artistiche animeranno la tre giorni. Dalla performance musicale di Tato Barresi ed Enzo Argirò ai film, presso il CineTeatro “R. Gentile”: “La città incantata” (vincitore del premio Oscar nel 2003), capolavoro di Hayao Miyazaki, regista simbolo dell’amore per la natura e della salvaguardia dell’ambiente, e ancora il docu-film “Green Generation” di Sergio Malatesta, 52 minuti dedicati ad illustrare cause, effetti e possibili soluzioni del “global warming” o riscaldamento globale. Durante i tre giorni, sarà possibile inoltre ammirare le mostre fotografiche “Dal punto di vista della terra: Rifiuto” di RC into the woods, “I Monologhi del Mare” di Nadia Giovinazzo e le opere artistiche di Erelin. Un evento ricco, interessante e articolato, dunque, che vuole anche essere un’occasione in grado di valorizzare il patrimonio culturale, paesaggistico, artistico ed eno-gastronomico del territorio, nell’ottica di uno sviluppo serio e consapevole.