Cinquefrondi (Rc), il vicesindaco Longo: “presto tornerà in vigore il vecchio piano di fabbricazione”

municipio-cinquefrondi“Presto tornerà in vigore il vecchio piano di fabbricazione. Una straordinaria notizia frutto di una stretta sinergia tra i comuni che da oltre 10 anni hanno subito una misura iniqua e la Regione Calabria a cui va dato il merito di avere ascoltato le esigenze di comuni come il nostro e di aver approvato nella seduta del 1 agosto 2016 un emendamento che consentirà a quelli che hanno aderito al principio di consumo di suolo zero, come appunto Cinquefrondi, di vedere nuovamente e pienamente operativo il Pdf nelle more di adottare e concludere l’iter del nuovo piano strutturale comunale. Dopo i diversi incontri presso la Regione Calabria di cui l’ultimo stamattina insieme ai progettisti e al nostro ufficio tecnico,  possiamo essere fiduciosi che molto presto i cittadini di Cinquefrondi avranno nuovamente riconosciuto un diritto che gli era stato negato da una legge urbanistica iniqua che penalizzava i tanti comuni che anziché avere un piano regolatore erano urbanisticamente disciplinati da un piano di fabbricazione”, scrive in una nota il vicesindaco di Cinquefrondi, Giuseppe Longo. “Molto presto quindi -prosegue-  grazie alla nuova legge urbanistica regionale del 28.12.2015 per come modificata appunto nella seduta del 1 agosto,  i terreni che da urbanizzabili erano divenuti agricoli torneranno urbanizzabili.  L’adesione al principio di consumo di suolo zero intende promuovere e tutelare il paesaggio da speculazioni edilizie e  salvaguardare l’ambiente con effetti di prevenzione degli eventi di dissesto idrogeologico. L’iter che porterà all’approvazione del nuovo piano strutturale è iniziato nella scorsa legislatura grazie anche al lavoro dell’intero consiglio comunale che approvò all’unanimità il progetto preliminare. Nel mese di agosto – aggiunge- lavoreremo per predisporre tutti gli atti propedeutici da portare a breve in consiglio comunale al fine di usufruire delle premialita’ previste dalla nuova legge urbanistica regionale pubblicata sul Burc il 5 agosto ultimo scorso, perché entro fine settembre vogliamo fare in modo che il piano di fabbricazione torni in vigore, e immediatamente dopo proseguire l’iter che ci porterà ad approvare il nuovo piano strutturale entro il prossimo anno. Siamo contenti del lavoro svolto soprattutto perché siamo fiduciosi che questo risultato aiuterà lo sviluppo urbanistico di Cinquefrondi risollevando anche l’economia locale insieme ad altri importanti lavori pubblici, tra cui l’ampliamento del cimitero comunale che rimane un’altra priorità su cui stiamo lavorando“, conclude.