Capotreno aggredito nel reggino: arrestato 31enne

Il Capotreno, visitato presso l’ospedale di Scilla, veniva riscontrato affetto da lesioni, giudicate guaribili in 6 giorni

treno notte trenitaliaNella giornata di sabato a Bagnara Calabra (RC), i Carabinieri della locale Stazione unitamente a personale dell’Aliquota Radiomobile traevano in arresto Bagalà Antonio, di anni 31 da Bagnara Calabra, già noto alle FF.OO., per i reati di violenza o minaccia a pubblico ufficiale, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali. Prefato, a bordo di un treno regionale nella tratta Melito di Porto Salvo – Rosarno, aggrediva il capotreno al fine di non essere sanzionato con la maggiorazione del titolo di viaggio. Inoltre, approfittando della fermata presso la stazione f.s. di Bagnara Calabra, si dava alla fuga cercando di far perdere le proprie tracce, ma veniva prontamente fermato ed identificato dai militari operanti tempestivamente intervenuti. Il Capotreno, visitato presso l’ospedale di Scilla, veniva riscontrato affetto da lesioni, giudicate guaribili in 6 giorni.