Camera di Commercio di Vibo Valentia: “è crisi nera per i giovani”

Consulenti-del-LavoroI dati Ocse sono impietosi per gli under 35 che, in Europa, vivono male ed in Italia ancora di più. Lo affermano in una nota il Presidente e il segretario generale della Camera di Commercio di Vibo Valentia, Michele Lico e Donatella Romeo. Il 75% degli under 35 – si legge nella nota- in Italia sono disoccupati , mentre il 28% dei giovani non ha un reddito sufficiente . Addirittura, secondo i dati Istat- continuano Lico e Romeo- il 12 % dei nostri giovani vive in condizioni di povertà. Solo il 14, 4 % dei nostri giovani e si parla di persone over 30- proseguono Lico e Romeo- ha accesso al mutuo e questo significa che il 47 % vive a casa dei genitori . La cosa più triste è che i cosiddetti “ Not in education, employment ora training “, cioè i giovani che non studiano e non cercano  lavoro- continuano Lico e Romeo – sono passati da 1.946.000 del 2004 a 2.435.000 del 2014. Quasi la metà della popolazione under 35 non si reca nemmeno a votare e rappresentano il 30 % della popolazione generale- proseguono Lico e Romeo- con dati , ovviamente, molto più acuiti nel Mezzogiorno . E’ un’emergenza – prosegue la nota- che trova riscontro nel crollo degli investimenti che, dal 2007 al 2015, ha registrato una flessione di 109,7 miliardi di euro nel nostro Paese. Se non si porrà rimedio a questa situazione, pensando a una detassazione sul lavoro e a misure straordinarie- concludono il Presidente e il segretario generale della Camera di Commercio di Vibo Valentia- anche gli effetti benefici del jobs act saranno vanificati e l’Italia sarà il fanalino di coda ( con il Sud ultimo ) di un’Europa di per se già in gravi difficoltà