Calabria, Bova: “l’approvazione del quadro territoriale regionale paesaggistico è un fatto storico”

regione calabria“L’approvazione del QTRP (Quadro territoriale regionale paesaggistico) da parte del Consiglio regionale nella seduta del primo agosto, rappresenta un fatto storico che segna una svolta nell’approccio della Regione ai problemi del territorio”. E’ quanto afferma il presidente della Commissione consiliare contro la ‘ndrangheta Arturo Bova che “esprime apprezzamento per l’importante risultato conseguito che caratterizza ulteriormente l’impegno della Regione nel segno del rispetto delle norme in materia ambientale e di tutela del paesaggio che spesso in Calabria è oggetto di particolari attenzioni da parte della criminalità per finalità lucrative”. Soffermandosi sul “valore del provvedimento”, Bova commenta: “E’ la prima volta, che la Calabria, dotandosi di questo importante strumento, cambia radicalmente il suo atteggiamento in termini costruttivi, proponendosi di contribuire alla formazione di una moderna cultura di governo del territorio e del paesaggio”. “Parliamo - rilancia il Presidente della Commissione contro la ‘ndrangheta – di un documento strategico che esalta il principio, oggi irrinunciabile, della pianificazione concertata con tutti gli enti territoriali. In omaggio alle prescrizioni dell’Unione Europea, il Qtrp svolge il ruolo di cornice ed è riferimento per tutti gli interventi che vanno ad incidere sul territorio. Tra le linee fondamentali che informano le politiche ambientali, rientrano il recupero, la conservazione e la riqualificazione del territorio e del paesaggio, intesi come elementi identitari da custodire e valorizzare”. “In un contesto particolarmente fragile ed esposto al rischio idro-geologico – come quello calabrese – risulta prioritario investire in politiche di salvaguardia, attivando azioni sistemiche dirette alla mitigazione dei rischi ed alla messa in sicurezza del territorio” , conclude Arturo Bova.