“Baccanalia 2016”: rievocazioni storiche con gli antichi giochi del Palio, tanti eventi e i sapori unici del territorio

foto baccanalia 2016Si è svolta questa mattina nella Sala Sinopoli del Teatro Vittorio Emanuele di Messina la conferenza stampa di presentazione di Baccanalia 2016, l’evento che si svolgerà dal 17 al 21 agosto 2016 sul territorio di Furnari, tra il centro cittadino e Tonnarella. Sono intervenuti: il Direttore artistico della manifestazione, l’architetto Nino Stellitano, il Sindaco di Furnari, l’avv. Mario Foti e l’Assessore alla Cultura del Comune di Furnari Giusy D’Amico. Ha moderato l’incontro Elena Grasso“Baccanalia 2016” è organizzata dall’Associazione calabrese TarantaWine e dal Comune di Furnari per condurre il grande pubblico nel vasto mondo della tradizione popolare e dell’enogastronomia del Sud Italia. Dopo la serata inaugurale che si è svolta domenica 24 luglio con il concerto del gruppo etno-pop Kalavrìa, il 17 agosto si darà inizio a Baccanalia 2016, cinque giornate che saranno vissute all’insegna della magia e dei sapori localiPer il Sindaco Foti questa “é un’occasione per rivalutare il territorio partendo dall’interesse per la propria storia allargando, attraverso la creazione di reti collaborative, lo sguardo oltre i confini territoriali in un’ottica che coinvolga tutto il meridione d’Italia. Non siamo interessati alle sagre di paese, perché crediamo la crescita passi dalla valorizzazione delle eccellenze artistiche, artigianali che si esprimono sulle nostre terre. I nostri sforzi sono rivolti a loro e a tutto ciò che possono dare al territorio in termini di sviluppo”. Ospiti illustri, giochi e musica saranno il leit motiv dell’evento pensato per condurre il pubblico nell’affascinante mondo delle tradizioni popolari, “un momento – afferma Nino Stellitano – dove passato e futuro s’incontrano per dare vita a momenti di pura magia. Le cinque serate sono frutto di un progetto di gemellaggio tra la Calabria e la Sicilia creato per rievocare il comune sentire che lega i due territori, un’unica identità culturale che proviene da lontano suggellata da tradizioni che negli anni hanno acquisito caratteri diversi pur mantenendo le proprie radici storiche. Baccanalia 2016 è l’occasione adatta per dare voce a un popolo che per nessun motivo deve arrendersi all’omologazione, al consumismo piatto, all’anonimia, un modo, attraverso l’arte, di alzare la testa e acquisire la forza per combattere nella difesa della memoria storica affinché non si disperda nell’indistinto della modernità. Un atto coraggioso e unico in Sicilia – conclude l’architetto – che permetterà di ripensare ad un nuovo modo di fare rete nell’idea di uno sviluppo economico e turistico rispettoso delle tradizioni locali”. 

Baccanalia 2016 aprirà ufficialmente le porte al pubblico mercoledì 17 agosto alle 21,30 davanti al suggestivo scenario di Palazzo Marziani dove si svolgerà la Banditura del Palio, con il coinvolgimento dei cinque rioni del paese. La serata, presentata da Elena Grasso, in un tripudio di costumi d’epoca e rappresentazioni, annuncerà il gioco del Palio che si disputerà giorno 18 agosto sulla spiaggia di Tonnarella, a Furnari. A seguire dal 19 al 21 agosto, Tonnarella sarà il luogo scelto per lo svolgimento di serate all’insegna di spettacoli e concerti che vedranno la partecipazione di numerosi artisti e ospiti d’eccezione tra cui Franco Fasano e Pippo Franco. Un luogo incantato al centro del Golfo di Tindari, tra mare e montagna, di fronte all’incantevole scenario delle Isole Eolie, che ospiterà un intero villaggio creato per l’occasione. “Baccanalia – Un ponte di tradizione nel golfo di Tindari” farà da culla allo svolgimento delle numerose manifestazioni distribuite nelle diverse giornate, alle quali parteciperanno produttori, artigiani, associazioni culturali che con le loro creazioni faranno conoscere  le culture dei vari cibi di strada e del mangiar sano tipico della dieta mediterranea, inserita dall’Unesco nella classifica dei patrimoni mondiali immateriali.  Chef e Pastry – Chef saranno a disposizione dei molti visitatori che arriveranno da ogni parte della Sicilia e non solo, mentre altre aree saranno adibite a  spettacoli, manifestazioni dedicate alla cultura enogastronomica,  degustazione di prodotti agroalimentari, vini, olii, sott’oli,  sott’aceti e prodotti conservieri, dolci tipici alla mandorla, al miele, al limone, conserve e marmellate ottenute dalla lavorazione degli agrumi e tanti altri prodotti tipici dell’identità siciliana. All’interno delle serate non mancheranno eventi dedicati ai messaggi culturali legati al bere responsabile alla presenza di operatori e professionisti del settore, coadiuvati da specialisti che saranno a disposizione del pubblico con adeguate informazioni scientifiche, e a richiesta,  consulenze. Nata  per valorizzare e promuovere l’agroalimentare del territorio sfruttando la naturale vocazione delle produzioni tipiche locali con il coinvolgimento di associazioni, aziende private, produttori e artigiani provenienti da tutta Italia, l’iniziativa, curata da TarantaWine, ha acquisito nel tempo molta importanza fino ad assumere carattere nazionale. L’edizione 2016, dedicata al territorio siciliano, riserverà molte sorprese al pubblico, non solo in campo enogastronomico: numerosi stand, postazioni wine bar, concerti e spettacoli, zone ludiche per il divertimento dei più piccoli, un’arena dedicata a convegni tematici, incontri e dibattiti, copriranno una vasta area espositiva di oltre 10.000 mq. La passeggiata tra i sapori unici del mediterraneo, inoltre, sarà arricchita dal sottofondo musicale di musicisti di fama nazionale selezionati per l’occasione, e resa vivace da artisti di strada, giocolieri, mangiafuoco, trampolieri, pittori, attori, fanti e cavalieri che proporranno progetti originali ed eterogenei. Nel contesto della manifestazione si terranno i fuochi d’artificio a cura della ditta Tumore s.r.l. La regia dell’evento è affidata alle mani dell’architetto Nino Stellitano, la scenografia e i costumi sono di Giuseppe Emilio Bruzzese, tutto progettato per rendere ancora più unica e indimenticabile l’atmosfera. L’evento, evocativo  delle festività romane dedicate al dio Bacco che si tenevano a sfondo propiziatorio, viene riproposto in chiave moderna ambendo a diventare iniziativa cool dell’estate 2016.

Ecco il programma di Baccanalia 2016:

Mercoledì 17 agosto – ore 21,30:

-          Banditura del “Palio del Levriero” presso il Palazzo Marziani (Furnari – Me) con l’intervento di ANB Fanfara dei Bersaglieri dell’Etna, sbandieratori, musicisti e costumi d’epoca.

Giovedì 18 agosto – ore 21,30:

-          Inaugurazione del villaggio “Baccanalia 2016”, a Tonnarella di Portorosa (Furnari – Me).

  • ore 22,30:

-          Sfilata e rappresentazione in abiti d’epoca, con musica e sbandieratori. Campo dei giochi “Palio del Levriero” sulla spiaggia di Tonnarella di Portorosa (Furnari – Me). Rappresentazione I° Edizione Palio del Levriero.

Venerdì 19 agosto - ore 21,30:

-          Work in Progress Danzando con Open Dance, diretto da Elisa Chiofalo.

-          Special Guest  Cabaret con Pippo Franco

Sabato 20 agosto – ore 21,30

-          Concerto del gruppo etno – pop Kalavrìa con “Don Cosciotti senza Mancia”

-          Ballo della Taranta

-          Special Guest Franco Fasano

Domenica 21 agostoore 20,30

Serata dedicata agli stand e al cibo da strada (senza spettacoli).