Arresti e denunce nel reggino [NOMI e FOTO]

ArrestoContinuano i servizi di controllo straordinario del territorio disposti dal Comando Gruppo Carabinieri di Locri, finalizzati alla repressione dei reati attinenti le armi e gli stupefacenti. Numerose pattuglie dell’Arma hanno eseguito controlli a tappeto nella giurisdizione effettuando anche perquisizioni personali e domiciliari nei confronti di pregiudicati inseriti nelle locali cosche di ‘ndrangheta. Nello specifico, il consuntivo dell’attività svolta negli ultimi due giorni in punti nevralgici della locride in delicate fasce orarie oggetto dell’incremento degli episodi criminali anche secondo un attento monitoraggio georeferenziale, ha visto il controllo di 232 persone e di 98 veicoli, nonché l’effettuazione di diversi posti di blocco.

All’esito di tali controlli:

-        i Carabinieri della Stazione di Siderno hanno tratto in arresto BEVILACQUA Massimo, 42enne del posto, in quanto ritenuto responsabile di evasione dagli arresti domiciliari. Lo stesso, è stato associato presso la Casa Circondariale di Locri;

-        i Carabinieri della Stazione di Roccella Jonica hanno tratto in arresto LATTARULO Carlo, 47enne del posto, anch’egli per evasione dagli arresti domiciliari. Lo stesso, è stato sorpreso in quel centro abitato, fuori dalla propria abitazione, senza essere in possesso di alcuna autorizzazione da parte dell’A.G.. Il LATTARULO è stato associato presso la Casa Circondariale di Locri;

-        i Carabinieri della Stazione di Bovalino hanno:

  • denunciato all’A.G. un 20enne residente nell’hinterland milanese, ritenuto responsabile di detenzione di stupefacenti. Lo stesso, a seguito di una perquisizione personale è stato trovato in possesso di un involucro di cellophane contenente una decina di grammi di marijuana, che è stata sottoposta a sequestro;
  • segnalato alla Prefettura di Reggio Calabria due giovani turisti, studenti, residenti nel centro e nel nord italia, in quanto trovati in possesso di alcuni grammi di marijuana destinata all’uso personale;

-        i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Locri hanno denunciato:

  • un 45 romano, poiché sorpreso alla guida della propria autovettura in evidente stato di alterazione psicofisica dovuta all’eccessivo consumo di bevande alcoliche, il quale ha rifiutato di sottoporsi alla misurazione del tasso alcolemico;
  • un 21enne di Cittanova poiché anch’essa sorpresa alla guida del proprio veicolo con un tasso alcolemico superiore ai limiti consentiti dalla legge;

-        i Carabinieri della Stazione di Palizzi Marina hanno denunciato un 42enne del posto per omessa custodia di armi. Lo stesso, non avrebbe usato le dovute cautele previste dalle norme vigenti, nella detenzione delle armi legalmente detenute;

-        i Carabinieri della Stazione di Caraffa del Bianco hanno denunciato due persone del posto, un 54enne e un 71 enne, per furto di energia elettrica. Gli stessi, avrebbero apposto un magnete ai contatori delle proprie abitazioni al fine di eludere il reale consumo di energia elettrica.