Arrestato cittadino rumeno nel reggino per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione

prostituzioneIl 26 agosto 2016 in Gioia Tauro (RC), alla via SP 1, alle ore 03:00 circa, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della locale Compagnia, nel corso di un controllo alla circolazione stradale al Quadrivio Sbaglia di Gioia Tauro, venivano attirati dall’andatura sospetta di un’autovettura. Fermata e controllata riscontravano che a bordo vi erano due cittadini di origine rumena e che il passeggero, che destava i maggiori sospetti, era sprovvisto di documenti. Lo stesso veniva quindi identificato in ZAGOR Arpad, di anni 30, destinatario di un’ordinanza di misura cautelare emessa, il 09.05.2016, dal Tribunale Ordinario – Ufficio GIP – di Castrovillari (CS), alla quale lo stesso si era sottratto dal mese di maggio 2016, per i reati di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione in concorso consumati in  Corigliano Calabro (CS) e territori limitrofi, da febbraio a settembre 2015. Si procedeva, pertanto, al suo arresto ed, al termine delle incombenze di rito, veniva associato alla Casa Circondariale di Palmi (RC).