Apertura straordinaria in notturna del Castello Rufo Ruffo di Scaletta Zanclea

Castello Ruffo di Scilla 8Questa sera in occasione della Notte di San Lorenzo nuova apertura straordinaria in notturna del Castello Rufo Ruffo di Scaletta Zanclea. “E quindi uscimmo a riveder le stelle…….” è il titolo dell’evento, espressione Dantesca all’uscita dalle tenebre dell’Inferno ed alla vista di un inaspettato cielo stellato, presagio di luce e speranza. A partire dalle ore 21 con lo sguardo rivolto al firmamento saranno previste esclusive visite guidate con partenza ogni ora. Tra suggestive luci ed ombre in un’atmosfera magica lo staff del Castello racconterà l’affascinante storia e le vicende del maniero ricco di miti e leggende ed accompagnerà i visitatori al Museo allestito all’interno del sito. Imponente struttura, mantenuta intatta nei secoli, il Castello Rufo Ruffo è considerato uno dei luoghi storicamente più importanti ed affascinanti del nostro territorio. E’ entrato di diritto nell’itinerario dei Castelli Federiciani in Sicilia, l’unico nella zona jonica messinese. Da aprile di quest’anno grazie ad una nuova gestione promozionale curata dall’associazione Proposta Turistica 3.0 ha registrato un incremento esponenziale di visitatori provenienti da tutte le parti del mondo e punta nel breve periodo a proporsi al mercato turistico globale. Fu costruito sulla roccia da Federico II nel XII secolo, la sua struttura è quella di un “dongione”, dimora fortificata medievale ed elegante residenza signorile. In passato il Castello vide le gesta di personaggi affascinanti come la baldanzosa Macalda da Scaletta eroina dei Vespri in Sicilia, l’Imperatore Carlo V che vi soggiornò nel 1535 per dilettarsi nelle battute di caccia al cinghiale, passando da Matteo Selvaggio ai Pellegrino, quindi ai Saglimbene Marchese, infine ceduto nel 1672 alla famiglia Ruffo. La parte nord orientale del Castello è crollata nel 1908 durante il terremoto. Nel 1969 il principe Sigerio e la principessa Ludovica Ruffo, donarono il castello al comune di Scaletta. Il Museo contiene numerosi ed importanti documenti cartacei, medaglie, armi ed armature. Tutti gli oggetti provengono dal Museo Regionale di Messina e dall’associazione culturale “Amici del Museo” diretta dal Prof. Franz Riccobono.  E’ previsto un ticket di ingresso pari ad euro 3 (ridotto 1,50 euro per i bambini da 5 a 12 anni). Per ulteriori informazioni contattare il numero 347 9711320 o visitate la pagina dell’evento facebook all’indirizzo: https://www.facebook.com/events/113887475723598/.