A Punta Pellaro avrà luogo la prima traversata di kitesurf per Unicef

Kitesurf-UnicefNella mattinata di Domenica 28 Agosto a Punta Pellaro – Reggio Calabria, presso il Circolo Free Spirits, avrà luogo la prima traversata di kitesurf per Unicef. A causa del maltempo l’iniziativa, che era prevista ad inizio settimana, è stata infatti, rinviata. Lunedì 29 Agosto, a partire dalle 18.30 – sempre al Circolo Free Spirits – saranno premiate le squadre vincitrici del torneo Unicef di calcio a 5 (1° classificato: “Borgo Grecanico”, 2° classificato “Cabareggio”, 3° classificato “ I Volontari Unicef”), del torneo Unicef di beach volley (1° classificato “I Cuga”, 2° classificato “I Bomboloni” 3° classificato “Il Free Spirits”) ed ancora, i primi tre classificati della traversata di kitesurf per la sezione maschile e la prima classificata della sezione femminile. Ospite speciale, nelle due giornate, sarà Luis Brito, noto campione di kitesurf. La realizzazione della manifestazione è stata possibile grazie all’impegno del Comitato Provinciale Unicef Onlus – Reggio Calabria, la collaborazione del Coni, il patrocinio del Comune di Reggio Calabria, dell’ A.S.C. (Attività Sportive Conferenziate), del Circolo Velico Magna Grecia Wind Club e della Fipav. Saranno presenti alla cerimonia di premiazione, tra gli altri, Giuseppe Lombardo delegato Coni Reggio Calabria, Domenico Panuccio presidente provinciale Fipav, Clementina Tripodi referente provinciale del CSI, Paolo Saraceno presidente del Circolo Velico Magna Grecia Wind Club, Nicola Paris consigliere comunale con delega ai Grandi Eventi, Giuseppe Marino assessore alle Politiche Sociali e Comunitarie, Pietro Marino presidente provinciale Unicef, Isabella Palamara referente Unicef e Free Spirits, ed ancora, Benvenuto Marra speaker di Radio Touring. Dopo la premiazione, è previsto tanto intrattenimento con musica e balli in spiaggia. L’intera manifestazione ha avuto l’intento di promuovere l’operato dell’Unicef in campo internazionale e far conoscere in particolare, la campagna di Unicef Italia “Io come tu” che intende “ribadire il diritto alla non discriminazione dei bambini, degli adolescenti di origine straniera che vivono, studiano e crescono in Italia”.