A Messina, FLC , CGIL , NURSIND e USB: servono fondi necessari per un passaggio economico ai dipendenti AOU

I sindacati non hanno firmato l’accordo che prevede fondi sufficienti per solo un terzo del personale e chiedono un rinvio del bando

cgil messinaLe OO.SS. FLC CGIL NURSIND e USB non hanno firmato l’accordo sulla Progressione Economica (PEO) del personale dell’AOU, perché prevede il passaggio di solo un terzo del personale. Per i sindacati occorre invece reperire i fondi necessari a far ottenere per l’anno 2016 un passaggio economico a tutti i dipendenti in servizio presso l’AOU di Messina, che hanno visto in questi anni di blocco contrattuale, determinato dai diversi governi nazionali che si sono succeduti nel tempo, le loro retribuzioni fortemente intaccate nel loro potere di acquisto, anche attraverso una diversa distribuzione del fondo che vada in direzione di un maggiore equilibrio e giustizia sociale. I sindacati chiedono inoltre di rivedere i fondi contrattuali comunicati dall’Amministrazione relativamente al Comparto, alla luce della complessità delle norme contrattuali e di legge che si sono succedute nel tempo, attraverso un aumento delle risorse da destinare alla PEO da reperire nell’ambito delle capacità di bilancio (art.87, comma 2, CCNL 2006- 2009 Comparto Università). FLC CGIL NURSIND USB, poi, non hanno approvato il Regolamento PEO in quanto assolutamente sbilanciato in favore della valutazione attribuita al Responsabile della Struttura. Le OO.SS. chiedono con forza che il bando PEO sia rinviato, in quanto appare assolutamente paradossale comunque che l’Amministrazione voglia attivare le procedure nel mese di Agosto, quando parte del personale è assente e non potrà essere messo a conoscenza. FLC CGIL NURSIND USB si riservano di intraprendere ogni iniziativa a tutela dei lavoratori, compresa la proclamazione dello stato di agitazione