A Isola Capo Rizzuto la prima edizione del premio nazionale dell’accoglienza-a braccia aperte

image1Si svolgerà domenica 7 agosto, alle ore 21.00, nell’incantevole cornice di Isola Capo Rizzuto, la prima edizione del Premio Nazionale dell’Accoglienza-A Braccia Aperte. La prestigiosa kermesse fortemente voluta e organizzata dalla Confraternita della Misericordia di Isola Capo Rizzuto, dall’avvocato Cataldo Calabretta e patrocinata dal Comune di Isola, sarà condotta da Savino Zaba, Elisabetta Gregoraci e Roberta Morise.  Ospite d’onore della manifestazione Al Bano Carrisi. Il cantautore pugliese, al quale verrà assegnato il Premio Musica “A Braccia aperte”, interpreterà alcuni dei suoi più grandi successi. Alla consegna dei riconoscimenti si alterneranno momenti di spettacolo con l’intervento, tra gli altri, di Massimo Di Cataldo e Sara Galimberti. Numerose le personalità del mondo del giornalismo, dell’imprenditoria, della cultura, della religione, dello sport, del volontariato che riceveranno l’ambito riconoscimento: Al Bano, Lisa Marzoli, Mario Maellaro, Vittoriana Abate, Giancarla Rondinelli, Don Pino Caiazzo, Mario Morcone, Vincenzo De Vivo, Ottavio Rizzuto, Domenico Minniti, Paolo Pollichieni, Domenico Policastrese, Suor Giulia, Nicola Timpone e la squadra del Crotone Calcio.

Nel corso della conferenza stampaimage2 di presentazione, il sindaco di Isola Capo Rizzuto, Gianluca Bruno, ha rimarcato la nobile vocazione all’accoglienza della città che ha l’onore di guidare e della sua popolazione. Accoglienza turistica per i tanti italiani che si lasciano stregare dal fascino di Isola di Capo Rizzuto, ma anche e soprattutto accoglienza e assistenza dei migranti: delle donne e degli uomini che abbandonano le loro terre d’origine, funestate da guerre, dittature e drammatiche condizioni di vita, per inseguire il sogno di un futuro migliore. Il governatore Sacco ha puntato l’attenzione sull’intensa attività svolta dalle Misericordie, sul loro altruismo, sullo spirito di servizio e sulla generosità e professionalità che da sempre le contraddistingue. E ha altresì sottolineato che eventi come quello in programma il 7 agosto svolgono una fondamentale funzione di promozione della cultura e di diffusione di valori morali di altissima levatura come quelli di pace e solidarietà.  Il tema intorno al quale ruota tutta la manifestazione è quello dell’accoglienza, tema delicato e attuale che vede protagoniste proprio le coste joniche della Calabria insieme all’intero Mediterraneo. Il Premio, oltre a lanciare messaggi di pace e solidarietà nei confronti di chi vive una situazione di disagio, intende valorizzare personaggi illustri che, nel proprio campo di attività – come cultura, giornalismo, sport, spettacolo, imprenditoria, volontariato – si siano distinti a livello nazionale e internazionale per l’impegno profuso nel trasmettere il valore dell’accoglienza. I premi sono realizzati dal maestro orafo Michele Affidato. Come ha dichiarato Leonardo Sacco: “A braccia aperte… È con questa immagine, con questo gesto, che vogliamo accogliere chi, ogni giorno, mette a rischio la propria vita e quella dei propri figli cercando di entrare in Europa. Si tratta di persone costrette a fuggire da violenze, guerre, persecuzioni. È a questo bisogno di felicità che cerchiamo di dare risposta giorno per giorno con un impegno concreto e costante”.