Visioni Notturne Sostenibili 2016 si trasforma e diventa Festival: tre iniziative per valorizzare l’identità del territorio della Valle del Belìce

Visioni NotturneUna visione plurale del territorio che passa dalla lente cinematografica. “Visioni Notturne Sostenibili. Notte di documentari con gli autori” giunge alla sua quinta edizione e diventa festival. La rassegna nata, con la direzione artistica di Giuseppe Maiorana, come vetrina per la promozione di documentari “dal basso”, quest’anno, da’ il via a molteplici opportunità. Tra queste un workshop produttivo finalizzato allo sviluppo di un progetto di documentario che abbia come tema “Geografie, Ideologie e Azioni”. Attraverso un bando di selezione, Belìce/EpiCentro della Memoria Viva_CRESM, con il supporto dei comuni Gibellina, Poggioreale, Menfi, Salemi, Sambuca di Sicilia e Vita, in collaborazione con Filmoteca regionale siciliana, AAMOD di Roma, Rete Museale e Naturale belicina, Unpli Trapani, sostiene gli autori nello sviluppo e nella realizzazione di progetti documentaristici innovativi, con lo scopo di raccontare l’immenso e polimorfo territorio della Valle del Belìce. Il workshop, rivolto agli under 30, della durata di una settimana, vedrà la partecipazione, in qualità di mentor degli artisti/registi/filmaker/illustratori/fotografi/fumettisti selezionati, i registi Davide Gambino e Alberto Castiglione.  Per partecipare alla selezione, occorre presentare un curriculum vitae, lettera motivazionale e avere una minima conoscenza dei linguaggi video. Una commissione nominata dal direttore artistico selezionerà, il 27 agosto, il vincitore cui sarà dedicato l’investimento per la produzione del documentario. Tra le novità di quest’anno il concorso “GIOVANI VISIONI”, che ha lo scopo di favorire il protagonismo giovanile attraverso la realizzazione di video clip aventi ad oggetto luoghi e persone, significativi, originali e idonei a valorizzare l’identità del territorio dei comuni della Valle del Belìce, sotto tutti gli aspetti siano essi artistici, che culturali e/o ambientali. Una iniziativa che tramite l’estro creativo di giovani tra i 14 e i 20 anni vuole creare far emergere nuovi linguaggi sonori e fotografici e che fungano da riflessione critica su “Storie, territori, memorie…” Il Festival, per favorire una maggiore visibilità del territorio e della rassegna e per stimolare il turismo culturale locale, si svolge in maniera itinerante e si caratterizza da due Notti di Visioni: Il 26 agosto nella suggestiva piazza Elima di Poggioreale Antica e il 27 Agosto, serata finale, al Cretto di Burri/ex chiesa di Santa Caterina dove una commissione decreterà il vincitore e premierà degli artisti. A fine di serata inoltre, sarà selezionato un giovane cui sarà data l’opportunità di partecipare a un workshop con residenza in Sardegna, all’interno del Festival della Resilienza di Macomer. Ulteriore novità la creazione di uno staff dedicato a tutti coloro che hanno maturato o vogliano maturare esperienze in ambito festivaliero e/o abbiano passione per i temi del Festival. A breve il programma definitivo con i dettagli sulle singole giornate.

>> In dettaglio le iniziative:

Concorso “GIOVANI VISIONI”: dedicato a tutti i giovani di età compresa tra i 14 e i 20 anni. Ogni autore può partecipare con un solo elaborato video (spot, videoclip, corti in genere) della durata massima di cinque minuti, realizzato nei territori dei Comuni della Valle del Belìce. La partecipazione al concorso è totalmente gratuita. Tutti gli elaborati selezionati saranno pubblicati sul web per una votazione on-line partecipata. Tutti gli elaborati selezionati saranno inoltre valutati dal comitato scientifico e dal presidente nonché dal direttore artistico della rassegna. Ai migliori videoclip saranno assegnati i seguenti premi:

1° classificato Buono Acquisto di Euro 200,00 (presso negozio convenzionato)

2° classificato Buono Acquisto di Euro 100,00 (presso negozio convenzionato)

3° classificato Buono Acquisto di Euro 50,00 (presso negozio convenzionato)

Tutta la documentazione completa dovrà pervenire entro le ore 12,00 del 16 agosto 2016 a BELìCE/EPICENTRO DELLA MEMORIA VIVA, Viale Empedocle 7/a – 91024 – Gibellina (TP)

Bando selezione WORKSHOP GIOVANI ARTISTI/REGISTI: aperto a videomaker, fotografi, artisti, fumettisti e illustratori italiani o residenti in Italia under 30, che abbiano conoscenza dei linguaggi video, il percorso formativo si svilupperà nel corso di una settimane e approfondirà aspetti teorico-pratici, condotti da registi e professionisti di profilo internazionale. Per partecipare al concorso occorre presentare: Lettera di presentazione e motivazioni dell’autore rispetto al workshop (max 2000 caratteri); Scheda contatti/ modello allegato; Biografia/Curriculum vitae; Elenco degli eventuali lavori realizzati in precedenza; Copia dvd con abstract lavori. Una commissione nominata dal direttore artistico selezionerà, entro il 5 agosto 2016, fino a un massimo di otto candidati ai quali sarà richiesta una quota d’iscrizione di € 150,00. Tutta la documentazione completa dovrà pervenire entro il 31 luglio 2016.

SELEZIONE SQUADRA DEI VOLONTARI – Staff VnS16: Dedicato giovani e studenti dai 18 ai 30 anni desiderosi di esperienza che vogliano collaborare per rendere migliore lo svolgimento Festival e imparare in buona compagnia. Tra gli ambiti in cui sarà richiesta collaborazione: l’area logistica, utilizzo attivo di tutti i social network, front office al desk informazioni/accoglienza,  accoglienza degli artisti; presenza attiva durante tutti gli eventi; gestione flusso del pubblico; fornitura informazioni; distribuzione materiali; Un’occasione per assistere ai workshop, laboratori, incontri e proiezioni programmati all’interno del Festival; per partecipare in maniera attiva e diretta al Festival, conoscendolo dall’interno nei suoi dettagli e nel suo backstage. Possono partecipare tutti coloro che sono muniti di idee e creatività per migliorare lo svolgimento del Festival, entusiasmo, responsabilità e spirito di adattamento. Per aderire è necessario compilare il form entro e non oltre il 16 agosto 2016 indicando, oltre ai propri dati, le eventuali precedenti esperienze, il ruolo che vorresti ricoprire e le date di disponibilità. Il festival non riceve alcun contributo economico e si basa esclusivamente sulla preziosa collaborazione di tutti coloro che desiderano farne parte per maturare la propria esperienza e apportare qualcosa in più al proprio territorio.