Urbs Reggina, il presidente Praticò fa il punto: nome, ripescaggio e Sant’Agata [FOTO e VIDEO]

Urbs Reggina, le dichiarazioni della conferenza stampa di stamattina presso Le Saline Resort

13652748_10209690476599493_2035894424_n

Si è svolta oggi presso la sala conferenze del Saline resort, un’importante conferenza stampa indetta dal presidente dell’Urbs Reggina Mimmo Praticò, accompagnato dall’addetto stampa Giuseppe Praticò, dal direttore generale Martino e dall’assessore allo sport del Comune di Reggio Calabria Antonino Zimbalatti.

Il presidente Praticò ha spaziato tra diversi importanti argomenti relativi al futuro della società, partendo col ribadire l’impegno della società anche nella prossima stagione. Lo stralcio fondamentale della conferenza, è stato probabilmente quello relativo al possibile ripescaggio in Lega Pro. Praticò ha ribadito la possibilità di effettuare la domanda per il ripescaggio, ma al momento mancano però i fondi necessari per completare l’eventuale iscrizione completa dei 200 mila euro a fondo perduto da pagare alla Figc. In tal senso il presidente ha chiesto l’aiuto della città, specie degli imprenditori più facoltosi che potrebbero dunque aiutare la società in questo ‘sogno’. “C’è una flebile speranza”, ha dichiarato Praticò, “ma serve un’impegno totale da parte della città e delle istituzioni. Già nella scorsa stagione siamo partito pensando di spendere 500 mila euro, ma poi siamo arrivati ad 1,3 milioni”. A tal proposito, rappresentando appunto le istituzioni, è intervenuto proprio l’assessore Zimbalatti, il quale ha confermato di voler indire un incontro tra la società ed un largo numero di imprenditori interessati appunto ad intervenire economicamente.

13649505_10209690476719496_1117660603_nIl presidente ha inoltre battuto più volte la lingua dove il dente duole, vale a dire sul ‘caso’ della denominazione del club e sull’ambito centro sportivo Sant’Agata. In entrambi i casi i problemi non mancano. Per quanto riguarda il nome, potrebbe ‘saltare’ anche la denominazione Urbs Reggina, e relativamente a tale eventualità Praticò ha sottolineato che “qualcuno rema contro”. La Figc potrebbe infatti negare anche il nome Urbs Reggina, eventualità che manderebbe su tutte le furie il presidente, il quale minaccia anche decisioni ‘folli’ qualora non ottenesse la denominazione desiderata. Il caso Sant’Agata è ben più complesso, con processi in corso e tempi che sono destinati a dilatarsi notevolmente. Intanto la società ha annunciato la cessione di Villa e Carrozza al Crotone, sintomo di un valido lavoro fatto nella scorsa stagione. Il presidente ha inoltre concluso il proprio intervento in maniera molto forte, commuovendosi nel saluto ai tifosi, ricordando sopratutto la trasferta di Marsala ed il tifoso ‘solitario’ di Gragnano, nonostante la gara fosse a porte chiuse.

Il dg Martino ha infine completato il discorso relativo alla squadra, dichiarando che ancora serve limare qualche dettaglio per conoscere il nome del prossimo allenatore. “Dobbiamo creare un modello di calcio sostenibile – ha aggiunto -, e sopratutto dobbiamo essere innovativi!” Zimbalatti ha invece voluto spronare Praticò a non mollare, e si è impegnato a far si che il calcio a Reggio Calabria non faccia una brutta fine.