Turchia, tentativo di colpo di Stato. Il Governo: “pagheranno caro”. Esercito pronto alla Guerra: “state in casa”

Turchia, tentativo di colpo di Stato in atto: irruzione nella tv di Stato, interrotte le trasmissioni. Bloccati ponti e aeroporto di Ankara e Istanbul

colpo di stato turchia ankara instanbul (2)Colpo di Stato in Turchia - E’ in corso un tentativo “illegale” di assumere il potere da parte di alcun militari. Lo ha denunciato il premier BInali Yildirim.  Un elicottero d’attacco dell’esercito ha aperto il fuoco contro la sede dell’intelligence ad Ankara, riferisce il sito russo di informazione Sputnik, secondo il quale i militari stanno disarmando le foze di polizia sia ad Ankara che a Istanbul. La Cnn turca riferisce che i ponti sul Bosforo ad Istanbul sono chiusi in direzione dall’Anatolia verso l’Europa. La Polizia di Ankara ha richiamato in servizio tutti i suoi agenti. L’esercito turco ha chiesto alla popolazione di tornare nelle proprio case. Lo riportano i media internazionali. I responsabili del colpo di Stato “pagheranno il prezzo piu’ alto”. Lo ha detto il premier turco Binali Yildirim parlando ai media locali.  I militari hanno fatto irruzione nella sede della tv statale turca. Le trasmissioni sono state interrotte. L’accesso all’aeroporto Ataturk di Istanbul è stato bloccato da soldati con carri armati. 

Il tentativo di golpe da parte di alcuni militari nelle file delle forze armate turche, denunciato del premier Binali Yildirim sta vedendo carri armati per le strade di Istanbul, oltre che ad Ankara, e fonti locali riferiscono che i social media Facebook e Twiter sono stati bloccati nella capitale turca.  ”Il governo eletto dal popolo resta in carica. Questo governo lascerà solo quando il popolo lo deciderà”. Lo ha dichiarato il premier turco, Binali Yildirim, a Ntv. Ha aggiunto che governo e forze di sicurezza sono stati chiamati a fare “quanto necessario” per rispondere al tentativo di colpo di Stato militare.

Lo Stato maggiore dell’esercito ha appena annunciato: “preso il potere nel Paese“.

Turchia: i precedenti colpi di stato nel 1960 e nel 1980

Prima del tentato golpe di stasera i militari, custodi dell’ortodossia laica del fondatore della Turchia moderna, Mustafa Kemal Ataturk, ostili al governo del partito islamista ‘moderato’ Akp del presidente Recep Tayyip Erdogan, il Paese ne ha subito almeno altri due: – il 27 maggio 1960 il generale Cemal Gursel rimosse il presidente Cemal Beyar ed premier Menderes che fece giustiziare. Il sistema civile venne ripristinato nell’ottobre del 1961. – il 12 settembnre 1980 nuovo golpe militare guidato dak generale Ahmet Kenan Evren che instauro’ una dittatura militare cghe duro’ fino al 1982.