Tra gli autori premiati dal premio Racconti nella Rete c’è Barbara Cutrupi di Taurianova

manifesto luccautori 2016 - CopiaLa giuria tecnica della XV edizione del premio letterario “Racconti nella Rete” ha selezionato i venticinque racconti che saranno inseriti nell’antologia del premio 2016 edita da Nottetempo. Demetrio Brandi, presidente del premio, si complimenta con i vincitori e rivolge un sincero ringraziamento a tutti gli autori che hanno partecipato a questa edizione. “Il nostro progetto compie 15 anni ed ha visto la pubblicazione dei racconti di trecentosettantantacinque autori, molti dei quali entrati a pieno titolo e con grande successo nel mondo letterario. Mi preme ringraziare la nostra giuria e tutti gli scrittori e sceneggiatori che anche quest’anno hanno contribuito a creare una comunità virtuale molto attiva e coinvolgente.” I vincitori saranno premiati a Lucca in occasione della fase finale della XXII edizione di LuccAutori, in programma sabato 8 e domenica 9 ottobre 2016. Nell’occasione sarà presentata in anteprima la nuova antologia edita da Nottetempo contenente i racconti selezionati. La copertina è firmata da Giampaolo Talani. I venticinque racconti vincitori saranno protagonisti della mostra “Racconti a colori” attraverso le illustrazioni realizzate dagli studenti del Liceo Artistico Passaglia di Lucca. La mostra sarà inaugurata sabato 1 ottobre e le opere rimarranno esposte a Villa Bottini fino al 9 ottobre. Info nel sito www.raccontinellarete.it Barbara Cutrupi, nasce a Taurianova (RC), dove attualmente vive. Ha frequentato il Liceo Artistico ed ha conseguito la Laurea in Lettere. Dicono che sia un’ottima compagna di giochi dei bambini, probabilmente perché con loro può dare spazio alla fantasia, partire verso avventure incredibili che così, scrivendo, diventano storie.

I venticinque racconti vincitori (autori in ordine alfabetico):

Eleonora Angelini “Agata” (Roma)

Dora Argento “Cent’anni di troppo” (Palermo)

Giulio Artom “Si fa presto a dire chiodi” (Milano)

Francesco Bianchi “Rapina goffa” (Genova)

Maria Giulia Benini “La lezione di yoga” (Ravenna)

Filippo Cartosio “Turning point” (Genova)

Barbara Cutrupi “Un giorno in più” (Reggio Calabria)

Assunta Decorato “Il cane che amava Schopenauer” (Peschiera Borromeo)

Gino Dondi “L’angelo” (Parma)

DuediRipicca (Lié Laurousse e Gianluca Pavia) “Volevo solo morire e invece sono morto” (Roma)

Antonio Fresa “La prova ardimentosa” (Narni)

Luigi Giampetraglia “La maledizione di famiglia” (Avellino)

Valentina Grosso “Centodieci” (Roma)

Elena Margreth “Maria” (Milano)

Andrea Mauri “Un banchetto diverso” (Roma)

Daniele Miglietti “La terza classe” (Roma)

Ottavio Mirra “Simonetta” (Capua)

Stefania Paganelli “La palla nel deserto” (Bergamo)

Roberto Perina “Lo strano caso della signora Jay” (Verona)

Marco Rinaldi “Africa e Cataratta” (Roma) – Premio Buduàr

Diana Salvadori “Isbraa e Tabush” (Prato)

Giusy Scerri “Il corredo” (Lucca)

Andrea Serra “Il mio dentista” (Torino)

Michela Tognotti “Bevomangiofumo” (Follonica)

Enrico Valdès “La nostra rosa” (Cagliari)