Scontro treni Puglia, è una strage: 23 morti accertati, oltre 50 feriti. “Ma saranno molti di più”

Scontro treni Puglia, bilancio sempre più pesante: 23 morti accertati, ma purtroppo è un numero ancora parziale

LaPresse/Donato Fasano

LaPresse/Donato Fasano

Scontro treni Puglia-E’ salito a 23 il numero delle vittime dello scontro fra i due treni che questa mattina viaggiavano lungo la linea ferroviaria Bari nord, fra Corato e Andria. Sono oltre 50 i feriti, ricoverati negli ospedali della zona, la maggior parte dei quali ad Andria, Corato, Barletta, Bisceglie, alcuni a Terlizzi, al policlinico di Bari. Il numero delle vittime, riferito da coloro i quali stanno coordinando i soccorsi sul posto, potrebbe essere destinato a salire ulteriormente. I soccorritori, infatti, sono ancora al lavoro tra le macerie dei vagoni per cercare tra le lamiere. Inoltre, tra i feriti almeno sette sono in condizioni molto gravi, in prognosi riservata, ricoverati negli ospedali della provincia (Andria, Barletta e Bisceglie) ma anche a Bari.

La testimonianza di una donna incinta

LaPresse/Donato Fasano

LaPresse/Donato Fasano

“Mi sono sentita spingere avanti, e’ successo tutto cosi’ velocemente e non ho capito granche’. Sono stata salvata dai ragazzi che erano sul treno“. Lo racconta una donna, all’ottavo mese di gravidanza, che era a bordo di uno dei due treni che si sono scontrati in Puglia, provocando la morte e il ferimento di numerose persone. Il racconto e’ pubblicato sul sito del ‘Corriere del Mezzogiorno’. La donna e’ stata intervistata subito dopo l’incidente, nella campagna dove i superstiti si sono raccolti. “Ho visto mia madre a terra, mio padre e mia sorella avvolti nel sangue. I ragazzi che stavano sul treno ci hanno aiutati a scendere e a metterci in salvo. Sono incinta all’ottavo mese, non riesco a credere a quello che e’ successo“.

Le parole del premier Renzi

“Lacrime e dolore per queste vite spezzate e per le loro famiglie. Ma anche tanta tanta rabbia. L’Italia ha diritto di conoscere la verita’: vogliamo che sia fatta chiarezza, su tutto. In serata saro’ in Puglia con gli enti locali, la Regione, la Protezione civile e i ministeri interessati“. Lo scrive su facebook il premier Matteo Renzi che alle 20,30 sara’ a Bari in prefettura dove partecipera’ ad una riunione tecnica dell’unita’ di crisi che si sta occupando dell’incidente ferroviario di Corato. All’incontro e’ prevista anche la partecipazione del ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Graziano Delrio.

 

LaPresse/Donato Fasano
LaPresse/Donato Fasano
LaPresse/Donato Fasano
LaPresse/Donato Fasano