Regione Calabria, sottoscritta la convenzione con Comuni e Province beneficiari per la realizzazione dei Contratti Locali di Sicurezza

germaneto cittadella regione calabriaE’ stata sottoscritta stamane, nella Sala Oro della Cittadella- informa un comunicato dell’Ufficio Stampa della Giunta-,  la convenzione tra i Comuni e le Province beneficiari e la  Regione, con la quale si finanziano le operazioni nell’ambito dei cinque Contratti Locali di Sicurezza, uno per ciascuna provincia calabrese. I Contratti Locali di Sicurezza costituiscono uno strumento operativo di attuazione della strategia di sviluppo regionale e sono finalizzati ad obiettivi di miglioramento della legalità e della sicurezza su specifici ambiti territoriali che presentano maggiori criticità. Le risorse investite sono pari a 22.735.431,99 euro. “Si tratta di risorse comunitarie importanti, salvate e portate a buon fine – ha detto il Presidente Oliverio nell’occasione – che  la Regione mette a disposizione di un numero consistente di Comuni per realizzare opere in favore della sicurezza e della legalità. Attraverso questi interventi, si rafforzano la vigilanza e il controllo del territorio, si migliora l’integrazione sociale, si realizzano spazi di aggregazione. A queste risorse – ha affermato ancora -  ne seguiranno altre. Infatti, nel Patto per la Calabria, sottoscritto con il Presidente del Consiglio Matteo Renzi, abbiamo inserito un capitolo ad hoc che riguarda la legalità e la sicurezza, perché riteniamo che su questo versante bisogna investire e mantenere alta l’asticella. Rendere più sicure le nostre città e i nostri territori è una delle condizioni per contrastare fenomeni di devianza, criminalità e illegalità diffusa e per migliorare le condizioni di sicurezza dei cittadini”. “Si tratta, ora, di accelerare le procedure per realizzare rapidamente gli interventi da parte degli enti beneficiari”- ha affermato il Presidente rivolto ai Sindaci e agli amministratori presenti, per i quali ha voluto sottolineare l’esigenza di creare sinergie sempre più  forti, anche in relazione all’entrata nella fase operativa  della Programmazione 2014/2020.