Reggio Calabria, un lettore sull’amministrazione comunale: “che ci stanno a fare a Palazzo S.Giorgio se non sanno fare il loro mestiere”

Reggio Calabria, un lettore sull’amministrazione comunale: “eletti per risolvere i problemi e favorire lo sviluppo del territorio, pagati con le nostre tasse fanno il giretto della circoscrizione per appuntare problemi denunciati da anni a mezzo stampa e sui social”

palazzo san giorgioE’ durissima una lettrice di StrettoWeb, G. Calafiore, la quale afferma: “il 23 Luglio ( ad estate inoltrata !) consiglieri ed assessori del Partito Democratico si ricordano che Reggio non è solo lungomare Falcomatà e vie del centro storico ma che esistono pure altre zone della città da amministrare, come Catona. Uno dei borghi di mare – prosegue- più belli della costa reggina. E così lanciano la campagna PD Street (con tanto di selfie): ogni mese in visita presso tutte le circoscrizioni della città per individuare le criticità e offrire risposte concrete e certe al territorio. Molto bene. Li dobbiamo ringraziare perchè ci mettono la faccia. Eletti per risolvere i problemi e favorire lo sviluppo del territorio, pagati con le nostre tasse fanno il giretto della circoscrizione per appuntare problemi denunciati da anni a mezzo stampa e sui social. Richieste di cittadini inascoltate in due anni di governo. Gli interventi mirati e risolutivi il 23 luglio – aggiunge- dovevano essere ben visibili ai residenti e ai (pochi, ma chissà perché) turisti che godono la stagione estiva nella costa reggina. Fattori amministrativi e non politici a loro avviso hanno impedito di dare risposte finora. Di quali problemi burocratici indipendenti dalla loro volontà parlano i consiglieri e assessori PD. La burocrazia e gli uffici comunali ? da chi dipendono?, chi detta la linea?, chi controlla il raggiungimento degli obiettivi ? Che ci stanno a fare a Palazzo S.Giorgio se non sanno fare il loro mestiere. L’ennesima passerella in stile renziano post-museo ce la potevano risparmiare“, conclude.