Reggio Calabria: tutto pronto per la straordinaria “Notte Greca di Gerace”

E’ tutto pronto a Gerace, in provincia di Reggio Calabria, per la “Notte Greca di Gerace”

gerace dall'altoE’  tutto pronto a Gerace, per la straordinaria manifestazione denominata “H Nuésta Greéka thv Agiéav Kuriakhév” – “La Notte Greca di Gerace”- che si terrà nel Largo delle Tre Chiese, domenica 24 luglio, con inizio alle ore 20,30. Sarà un’altra occasione per poter visitare l’antico borgo di Gerace, ubicato nel cuore dell’entroterra locrideo che, lo ricordiamo, vanta anche un’antichissima storia e tradizione artistico-artigianale con evidenti richiami ellenici. L’origine del nome di “Gerace”, infatti, deriva da una antica parola greca che significa “sparviero”. Secondo la leggenda, fu appunto uno sparviero a indicare che il borgo doveva sorgere in un posto lontano dagli attacchi via mare dei Saraceni. Tutti i visitatori potranno ammirare gli angoli più belli e suggestivi della città godendo del suo inconfondibile stile e meravigliosa bellezza. Le piccole casette, i tanti palazzi gentilizi, il Castello, la millenaria Cattedrale e le quasi 100 chiesette, riportano indietro nel tempo con la visione delle antiche cupole bizantine ma anche con gli evidenti richiami barocchi e greco-ortodossi.

Questo il ricco programma della Notte Greca di Gerace, che, lo ricordiamo, gode del patrocinio del Comune guidato dal Sindaco dott. Giuseppe Pezzimenti. Alle ore 18,00 apertura della mostra espositiva. Alle ore 20,30 degustazione dei prodotti tipici dei Greci di Calabria e intrattenimento musicale con il gruppo “Megàli Ellàda”. Alle ore 21,00 ci saranno i saluti delle Autorità. Alle ore 21,10 ci sarà la presentazione del libro “Dèi e Zangrèi. Gli Elleni di Calabria e i Lombardi di Sicilia: la lingua ferita, l’identità negata”  -   Franco Pancallo Edizioni. Seguirà dibattito con proiezione d’immagini. Per l’occasione sarà presente l’editore Franco Pancallo e il Presidente dell’Associazione Culturale “Calliurghìa”-   Bova Marina , Francesco Zavettieri. A conclusione dei lavori è prevista l’esposizione di arte Greco-Bizantina del maestro iconografo Domenico Candela. Gli organizzatori intendono ringraziare anticipatamente  per le esposizioni e le degustazioni i seguenti laboratori:  Cooperativa Aracne, Artigiani Ernesto Multari e Bruno Fassari, Panificio Limone, Cooperativa Santa Cyriaca. Durante la Notte Greca di Gerace, si ritorneranno a respirare delle meravigliose suggestioni di arte magnogreca.