Reggio Calabria, saranno stabilizzati gli Lsu-Lpu comunali

Reggio Calabria, saranno stabilizzati gli Lsu-Lpu comunali. La soddisfazione del sindaco Giuseppe Falcomatà e del vice Saverio Anghelone

palazzo san giorgioSaranno stabilizzati nei prossimi due anni i 104 lavoratori ex Lsu-Lpu in servizio presso il Comune di Reggio Calabria. A darne notizia in una nota congiunta sono il sindaco Giuseppe Falcomatà e il vicesindaco con delega al personale Saverio Anghelone. Nella giornata di ieri i due hanno firmato la comunicazione, indirizzata all’Assessorato al lavoro della Regione Calabria, che manifesta l’interesse del Comune all’assunzione a tempo indeterminato, entro il 2018, delle 104 unità lavorative precarie attualmente in servizio presso l’Amministrazione comunale. Le assunzioni definitive sono rese possibili dai progressivi pensionamenti previsti nei prossimi due anni, quindi senza un aggravio di spesa per le finanze comunali. “Si tratta di una decisione importante – ha commentato il Sindaco Falcomatà – che va nella direzione della stabilità occupazione per le unità professionali attualmente in servizio presso l’amministrazione. Dopo più di un decennio di attesa finalmente questi lavoratori saranno stabilizzati ed assunti a tempo indeterminato. Una risposta concreta per i diritti dei dipendenti comunali che va a fare il pari con la chiusura definitiva della vertenza sulla Progressione Economica Orizzontale, che tanto aveva fatto tribolare i nostri lavoratori negli anni passati. In questi giorni – ha aggiunto il Sindaco Falcomatà – è stata depositata la sentenza con la quale viene dichiarata cessata la materia del contendere e scritta quindi la parola fine su questa annosa e triste vicenda”. Soddisfazione è stata espressa anche dal vicesindaco Saverio Anghelone che ha ricordato “l’impegno dell’amministrazione comunale per la tutela dei diritti dei propri dipendenti. Altro importante risultato raggiunto nelle ultime settimane dal settore personale - ha aggiunto Anghelone - è la possibilità di stipulare contratti con istituti di credito o assicurativi a prezzi convenzionati, nonché di effettuare donazioni ad associazioni senza scopo di lucro con mandato diretto dal settore personale. Due novità significative che consentiranno alcune importanti agevolazioni per i dipendenti. E’ il segno dell’interesse dimostrato dall’Amministrazione per i propri lavoratori che sono il vero pilastro portante della macchina burocratica comunale”.