Reggio Calabria: presentato il progetto di riqualificazione delle aree a ridosso del Torrente Calopinace [FOTO e VIDEO]

Presentato oggi a Reggio Calabria il nuovo progetto per la riqualificazione delle aree adiacenti alla foce del Torrente Calopinace

Centro di ricerca per le energie rinnovabili in ambiente marino22Oggi alle ore 12:30 è stato presentato il nuovo progetto esecutivo per la riqualificazione architettonica e funzionale delle aree adiacenti al ”Centro di ricerca per le energie rinnovabili in ambiente marino”, ubicato alla fine del Lungomare Falcomatà nell’area del Tempietto a ridosso della foce del Torrente Calopinace. Durante questa occasione è stata firmata la convenzione tra il Comune di Reggio Calabria e l’Università Mediterranea propedeutica alla realizzazione del progetto. Ad aprire la conferenza è il Professore Pasquale Filianoti, il quale dichiara che ”oggi si inaugura anche lo spazio esterno al laboratorio, che rimane uno spazio pubblico. Sarà l’Università Mediterranea ha pensare come rendere questo spazio fruibile alla comunità, donandolo oggi all’Amministrazione Comunale“. ”L’idea era quella di creare una struttura moderna e confortevole – dichiara il professore Alessandro Villari, architetto designer che ha concepito la struttura del centro di ricerca  - e che coniugasse bene la peculiarità di questo luogo: l’affaccio al mare e sullo stretto. Nel progetto di questo edificio abbiamo immaginato una promenade che arrivi dal lungomare fino a qui, trasformando questo luogo in un nuovo presidio della città“.

Questo luogo, infatti, era stato abbastanza abbandonato. Adesso – continua – con questo progetto può conquistare la sua identità ed essere al servizio della collettività“. “Inoltre, la struttura sta in un punto nodale della città, essendo un punto di connessione – conclude – tra la zona sud e nord della città“. ”Il progetto – dichiara l’Arch. Marina Tornatorapunta molto sull’innovazione e sperimentazione. Sperimentazione per il percorso che si affronta con le altre istituzioni; innovazione, invece, per quanto riguarda la proposta proprio del progetto che diventa un momento di ricerca grazie alla quale l’Università fa conoscere. L’innovazione si manifesta attraverso un’idea di contaminazione tra lo spazio pubblico ed il paesaggio. Questa piazza è uno spazio pubblico che cerca di esaltare quelli che sono i punti fondamentali del nostro paesaggio e della nostra storia“. Interviene prontamente l’Assessore ai Lavori Pubblici Angela Marcianò, la quale dichiara che ”Oggi presentiamo una delibera che ha come oggetto i lavori di riqualificazione dell’area della foce del Calopinace. Questa è parte integrante della Convenzione che oggi sarà firmata. Convenzione di appena 9 articoli, che renderà fluido tutto il percorso che ci porterà a raggiungere un obiettivo fondamentale“. Il Rettore dell’Università Mediterranea Pasquale Catanoso afferma che ”Dentro sarà previsto anche un auditorium fruibile e anche questo luogo sarà ripristinato e diventerà un luogo vissuto e non più abbandonato. Ringrazio l’amministrazione comunale e l’assessore Marcianò per aver consentito questo. L’Amministrazione con cui vi è una sinergia importante e forte“.

Infine, la conferenza si conclude con le parole del Sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà, il quale ribadisce che Questo è un laboratorio che fa vedere quella che è la concreta sinergia tra l’Amministrazione Comunale e l’Università Mediterranea“. “Questa parte dal tempietto fino a qui è la zona più frequentata da chi ama correre all’aria parte. Ecco perché il laboratorio,questa piazza e la riqualificazione dell’area nord con la creazione di palestre all’aperto, hanno l’intenzione di dare a questa parte di lungomare una caratterizzazione sportiva“. “Questa idea viene calata nei patti per il Sud, nell’ambito dei quali abbiamo previsto 15 agorà per 15 circoscrizioni. Il ritorno alla vita di piazza è la cosa principale“. “La parte conclusiva del lungomare Falcomatà, ma come la porta d’accesso al parco lineare sud. Proprio qui, infatti, avrà vita il ponte che collegherà il lungomare al parco lineare sud. I miei ringraziamenti vanno all’Università, alla giunta e all’intera amministrazione comunale che hanno contribuito a portare a casa questo risultato che oggi presentiamo“. 

Reggio Calabria: presentato il progetto di riqualificazione delle aree a ridosso del Torrente Calopinace [VIDEO]

Reggio Calabria: presentato il progetto di riqualificazione delle aree a ridosso del Torrente Calopinace [VIDEO]