Reggio Calabria, operazione “Spazio di Libertà: in manette anche il fiancheggiatore del latitante Antonio Cilona

Operazione “spazio di libertà”: in manette anche al fiancheggiatore del latitante Cilona Antonio, condannato all’ergastolo in secondo grado per omicidio

operazione Spazio di Libertà (12)Fra gli arrestati dell’operazione “SPAZIO DI LIBERTÀ” della Polizia di Stato vi figura GARZO Annunziato, ritenuto responsabile del delitto di favoreggiamento aggravato (p. e p. dagli artt. 81, comma 2, 378 c.p. e 7 L. n. 203 del 1991), per avere aiutato – con più azioni esecutive del medesimo disegno criminoso – CILONA Antonio, appartenente all’articolazione territoriale della ‘ndrangheta nota come cosca SANTAITI di Seminara, a sottrarsi all’esecuzione dell’ordinanza cautelare della custodia in carcere emessa il 27.7.2015 dalla Corte d’Assise d’Appello di Reggio Calabria nell’ambito del procedimento penale n. 321/11 RGNR mod 21 DDA (operazione di P.G. c.d. “Cosa Mia”), ovvero per aver messo a disposizione quanto necessario a protrarre lo stato di latitanza di CILONA Antonio, alla sua assistenza morale e materiale ed alla creazione a tal fine di una rete di supporto e di tutela ed in particolare, procurandogli e recapitandogli beni di prima necessità. Il CILONA Antonio era stato catturato dalla Squadra Mobile di Reggio Calabria nel pomeriggio del 5 Gennaio 2016.