Reggio Calabria: nasce l’Associazione Pendolari Reggini

APR_fb“Le ultime decisioni prese dalla Regione Calabria per ciò che concerne il trasporto ferroviario hanno causato gravi disagi tra i pendolari reggini, in modo particolare quelli della zona sud dell’area metropolitana che va da Pellaro fino a Saline”. Lo afferma in una nota Giuseppe Imbalzano.

“Da questa situazione di forte difficoltà nasce la volontà di costruire una realtà strutturata che rappresenti le istanze dei tanti pendolari che affollano giornalmente i mezzi pubblici del nostro territorio”.

LocA4“Abbiamo deciso di mettere insieme le nostre forze per essere finalmente presenti presso i tavoli istituzionali e far sentire quelle che sono le necessità di un territorio che, ingiustamente, si è visto togliere il suo sacrosanto diritto a muoversi così come sancito dalla nostra Carta Costituzionale. L’Associazione Pendolari Reggini vuole nascere nel segno della partecipazione. Insieme scriveremo lo Statuto e l’Atto Costitutivo, sceglieremo i nostri referenti. Sarà anche un occasione di dibattito e condivisione di idee”. 

“Nelle nostre intenzioni, vogliamo farci portavoce dei disagi dei cittadini che viaggiano con qualunque mezzo di trasporto. Auto, treno, bus, aliscafo, aereo, non importa. L’obiettivo è costruire un’unica voce forte di protesta e soprattutto di proposta. Perché i cittadini di idee ne hanno tantissime vivendo ogni giorno la realtà. Certamente non ci si ferma ai freddi numeri. Appuntamento per Giovedì 28 Luglio alle ore 19 presso la Chiesa Parrocchiale Santa Maria del Lume di Pellaro (RC). Riprendiamoci, insieme, il nostro diritto a muoverci! Partendo dai treni”.