Reggio Calabria, lettera della Cisl su servizio di polizia municipale

Vigili UrbaniDi seguito la lettera integrale della Cisl-Fp al Dirigente/Comandante, avv. Carmelo Nucera, all’Assessore alla Legalità Giovanni Muraca:

Oggetto:osservazioni sul servizio continuativo reso all’incrocio della via Nino Bixio con la via Aspromonte.

Da un paio di settimane è stato disposto un presidio continuativo (24 ore su 24) dell’incrocio di via Nino Bixio con la via Aspromonte nel quale vengono impiegate ogni giorno nei vari turni 8 unità con l’obiettivo di impedire la sosta dei veicoli nei pressi dello stesso incrocio. Lo scrivente Coordinamento, informato da numerosi agenti della Polizia Municipale, ritiene che le modalità di organizzazione e svolgimento di tale servizio siano eccessive rispetto all’obiettivo fissato, per le motivazioni che di seguito si riportano. Innanzitutto appare assurdo che, vista la già esigua dotazione organica e la difficoltà a disimpegnare gli ordinari servizi d’istituto, si possano impiegare così tante unità per presidiare costantemente un solo incrocio della città in una zona non nevralgica dal punto di vista della circolazione veicolare, mentre vengono lasciati in abbandono incroci ben più critici. Dalle disposizioni operative di servizio, che tra l’altro stranamente non risultano sottoscritte dalla S.V., emerge che il personale impiegato in tale attività non debba allontanarsi per nessun motivo dal citato presidio anche durante le ore notturne. Tale modalità di svolgimento del servizio, che ha il solo scopo di tenere libero un metro di strada, mortifica la professionalità del personale riducendolo alla funzione di mero “dissuasore di sosta”. Nel corso del tempo tale servizio ha assunto carattere di “priorità”, distogliendo pattuglie da altri servizi e non consentendo, inoltre, di far fronte ad altre più pressanti esigenze che quotidianamente provengono dalla cittadinanza. Premesso quanto sopra, si chiede alla S.V., nella qualità di Dirigente/Comandante, di modifica le modalità di svolgimento di tale servizio che è pregiudizievole per il personale operante e che non comporta alcun vantaggio per la cittadinanza che necessita, invece, della presenza della Polizia Municipale anche nelle altre zone della città. Si precisa, infine, che anche nel caso in cui il servizio sia stato richiesto, come riferito dalla S.V. nella riunione del 12 luglio, dalla Questura di Reggio Calabria, non sembrano assolutamente giustificabili le modalità di esecuzione dello stesso e in ogni caso il Corpo di Polizia Municipale gode di piena autonomia gestionale nell’espletamento dei servizi istituzionali non dovendo subire l’interferenza degli altri corpi di polizia.

 Il Coordinatore Regionale Polizie Locali Cisl FP