Reggio Calabria: la “Confraternita Misericordia” dona attrezzature all’Ospedale Riuniti [FOTO]

A Reggio Calabria, l’associazione di volontariato “Misericordia” ha donato delle attrezzature ad alcuni reparti dell’Ospedale Riuniti

Ospedale Riuniti7Si è svolta questa mattina la conferenza stampa, in cui l’associazione di volontariato “Confraternita Misericordia” ha donato alcune attrezzature all’Ospedale Riuniti. Ad aprire la Conferenza è il Presidente dell’Associazione, Angelo Cuzzola.”Questa è stata una bella iniziativa da un lato, ma con anche i suoi problemi. Infatti, in questa città persiste ancora una mentalità chiusa che non supporta questo tipo di iniziative“. “Noi come Misericordia – ha continuato -in Calabria e Basilicata siamo riusciti ad arricchire, con attrezzature, poltrone sedie e letti un intero reparto di patologia pediatrica all’Ospedale “Bambin Gesù” di Roma“. “Volevo, inoltre, ringraziare coloro che hanno consentito tale donazione, cioè: il dottore Frank Benedetto, che ha sposato da subito l’idea e i nostri progetti. Un ringraziamento va anche all’Associazione Campoli di Bocale, che hanno dato un contributo notevole sia a livello economico che a livello pratico. Un ringraziamento anche all’A.s.d Reggio Calabria nella persona del Presidente Mimmo Praticò, al sindaco e all’assessore Muraca per il sostegno e alla Viola Basket che ci ha permesso durante la partita di avviare la raccolta“, dichiara Cuzzola.

Ospedale Riuniti6Sono stati raccolti intorno ai 3000 euro distribuiti tra attrezzature e giocattoli per i bambini. Per quanto riguarda le attrezzature, già disponibili da ieri, per il reparto di oncologia è stato acquistato: una poltrona per chemioterapia, per Ematologia una serie di attrezzature richieste dallo stesso reparto, per il Reparto di Pediatria sono state destinate attrezzature per la neonatologia (paidometro, riscalda biberon, bilancia elettrica). “Quest’anno – ribadisce Cuzzola – è stato un trampolino di lancio per comprendere come fare di più“. Il dottore Benedetto dichiara che “la Misericordia, tra tutte le altre associazioni, è quella che ci dà grande lustro. Non solo per la sua storia centenaria, ma per la sua presenza. Quando noi abbiamo accettato questa iniziativa abbiamo capito come il volontariato, in maniera silenziosa, possa aiutare l’ospedale. Soprattutto in un ospedale dove c’è tanto bisogno e dove il nostro personale fatica a lavorare“. Infine, è intervenuto l’assessore Muraca, il quale ha dichiarato che “quest’associazione è molto preziosa ed è una delle poche che realmente fa volontariato sul territorio. La Confraternita Misericordia fa un lavoro eccezionale e spesso si sostituisce alle istituzioni, come ad esempio nel problema dell’immigrazione dove la Misericordia ha fatto un lavoro incredibile. Noi appunto li ringraziamo per questo ed il minimo che possiamo fare e offrire dei beni confiscati per azioni di volontariato così da dare lustro a questa associazione fatta di persone eccezionali“.