Reggio Calabria, insediata la Commissione Toponomastica cittadina

palazzo san giorgioIl 14 Giugno scorso si è ufficialmente insediata la Commissione Toponomastica Cittadina. Ne fanno parte il prof. Giuseppe Cantarella, nominato Presidente, mentre i componenti sono: il dott. Domenico Cappellano, il prof. Giuseppe Caridi, il dott. Stefano Iorfida, la prof. Francesca Leotta, la prof. Angela Misiano Martino ed i consiglieri comunali Francesco Gangemi, Enzo Marra ed Antonino Matalone, quest’ultimo nominato Vicepresidente. “La Commissione Toponomastica Cittadina – dichiara il presidente Cantarella – riveste un ruolo importante, dal momento che esprime il proprio parere sulle delibere della Giunta comunale ed allo stesso tempo propone l’intitolazione delle nuove strade. Nel corso della prima riunione la Commissione ha inteso ribadire i criteri condivisi per lo svolgimento del lavoro, che si svolgerà per zona e con criteri di omogeneità, per come prevede, peraltro, il vigente Regolamento Comunale per la Toponomastica, approvato nel 2009, ma più ancora la legge n. 1188 del 23.6.1927. La commissione – prosegue Cantarella – ha già proceduto ad esprimere parere favorevole per intitolare la piazza ubicata sul Ponte della Libertà al cantante reggino Mino Reitano, il largo di Via Aspromonte, dove era ubicato il mercato agroalimentare, a Gianluca Canonico e un Parco, ubicato al rione San Giovannello, al Prefetto Luigi De Sena. La Commissione ha anche provveduto a dare indicazione alla Giunta Comunale di denominare la strada che collega Via Ravagnese Superiore a Via Abate Sant’Elia, laddove sorge la sede della Circoscrizione di Ravagnese, al Sindaco della ricostruzione di Reggio Calabria, avvocato Giuseppe Valentino e di adottare, per quella zona, il criterio di omogeneità dei Sindaci di Reggio Calabria. La Commissione, inoltre, ha messo ordine alla zona del Viale Aldo Moro, dove ci sono traverse sia verso monte sia verso valle, ancora senza denominazione. Il criterio adottato riguarda gli uomini politici nazionali e locali, in un’area dove insistono molte “traverse private” o “diramazioni” che non costituiscono una denominazione corretta. Anche per alcune strade all’altezza dello Stadio verranno proposti alcuni nominativi di calciatori della Reggina. Per il Viale Galileo Galilei il criterio sarà quello di continuare con gli scienziati, di Matematica e di Fisica. Nella individuazione dei nominativi si stanno tenendo in dovuto conto le legittime istanze provenienti dal mondo della Toponomastica al femminile, per cercare di colmare per quanto più possibile questa oggettiva lacuna. La Commissione si è dotata di una e mail istituzionale,  comm.toponomastica@reggiocal.it , attraverso la quale i singoli cittadini possono dialogare con la Commissione stessa. All’interno del sito istituzionale del Comune di Reggio Calabria è stata realizzata un’apposita area tematica in cui la Commissione, periodicamente, darà comunicazione alla cittadinanza del lavoro svolto. Si ribadisce – conclude Cantarella – che la Commissione sarà sempre ben lieta di ascoltare le proposte che provengano dai cittadini e dal mondo delle associazioni, fermo restando che i criteri operativi non possono essere derogati”.